ottimiprodotti.it dedica molte ore alla ricerca e ai test per aiutarti a trovare i prodotti migliori da acquistare. Ogni prodotto viene selezionato in maniera indipendente dal nostro team. Se acquisti qualcosa tramite i link dei nostri contenuti, possiamo guadagnare una piccola commissione.

Migliore soundbar 2021

La soundbar vi renderà possibile gustare un film come al cinema, un concerto o una rappresentazione teatrale apprezzando ogni dettaglio sonoro grazie all’aggiunta di potenza a quello che è il suono della vostra televisione. La contenuta soundbar sostituirà l’ingombrante home theatre, si tratta infatti di una barra della lunghezza del televisore, alcuni modelli possono essere anche meno lunghi.

Per adattare il suono all’ambiente, all’interno della barra sono posti un amplificatore, gli equalizzatori e un set di altoparlanti. La soundbar viene collegata al televisore per migliorare il suono che sarà più chiaro, nitido e potente. In commercio troverete anche soundbar con subwoofer integrato per esaltare le frequenze più basse. Anche l’occhio vuole la sua parte, le soundbar hanno un’estetica curata, il design è innovativo ed elegante.

Sonos Playbar

Sonos Playbar
Sonos Playbar - Il migliore per la tv

Pro

  • 5 canali audio 
  • Suono profondo 
  • Suono in modalità notturna 
  • Può essere montato su una parete 
  • Compatibile con i formati audio Dolby digital 2.0, Dolby Digital 5.1 e PCM 

Contro

  • Nessun subwoofer separato 
  • Compatibile con Amazon Alexa ma sono necessari altri altoparlanti intelligenti Amazon Echo

Recensione

Dal design minimalista, la best soundbar Sonos Playbar non vi distrarrà dalla visione della televisione ma esalterà il suono che risulterà chiaro, profondo, dall’equilibrio perfetto. Per amplificare il raggio d’ascolto al massimo, la playbar contiene tre tweeter, sei woofer girati verso l’esterno, dispone anche di un accelerometro per assicurare il suono migliore ovunque sia posizionata. Potrete installare la consolle a parete o posizionarla sotto la televisione.

Questo modello è fornito di nove amplificatori digitali classe D, ha un unico ingresso ottico sul retro tramite il quale potrete collegare la TV, le consolle per videogiochi o lettori Blu – ray. È compatibile con Amazon Alexa ma sono necessari altri altoparlanti intelligenti Amazon Echo e con i formati audio Dolby digital 2.0, Dolby Digital 5.1 e PCM. Se non volete disturbare chi dorme, ma non volete rinunciare ad un suono perfetto utilizzate la “Modalità Notte” che comprime il volume. La confezione comprende il cavo per l’alimentazione, il libretto di garanzia con le normative, il cavo audio ottico e la guida rapida.

Specifiche

  • Canali: 2 canali audio
  • Subwoofer: No
  • Connettività: AUX, HDMI, Bluetooth, Wi-Fi, USB ecc.
  • Supporto audio: Dolby digital 2.0, Dolby Digital 5.1 e PCM
  • Caratteristiche intelligenti: Alexa
  • Dimensioni: 14 x 90 x 8.5 cm
  • Extra: Modalità di suono notturno

Controlla il prezzo


Philips Audio PB603/10

Philips Audio PB603/10
Philips Audio PB603/10 – Il migliore con Bluetooth

Pro

  • 3.1 canali 
  • Subwoofer separato 
  • Bluetooth, Wifi, HDMI ARC, connessioni USB 
  • Suono Dolby Atmos 
  • Telecomando 

Contro

  • Le notifiche del display non possono essere disattivate e alcuni acquirenti le trovano fastidiose 
  • Suono forte di default (all’avvio) 
  • Il cavo HDMI non è incluso e deve essere acquistato separatamente 

Recensione

Questo modello della Philips consente di trasmettere la musica senza bisogno di fili grazie al bluetooth; ciò significa che non vi troverete fastidiosi fili per la stanza e inestetici cavi ammassati dietro la televisione. La qualità del suono di questo prodotto è molto buona grazie alla tecnologia surround, grazie alla quale vi sembrerà di essere al cinema! Anche l’effetto profondità realistico è dovuto alla potenza di 300 Watt e al sistema 3.1 canali.

La soundbar beneficia di un’ottima trasmissione del segnale sia audio che video grazie ai connettori HDMI. Il subwoofer è presente ma è separato e il cavo HDMI, non essendo incluso, deve essere acquistato separatamente. Da non sottovalutare anche il design lineare e compatto, che si adatterà perfettamente a qualsiasi tipo di arredamento.

All’interno della confezione troverete l’altoparlante, il cavo di alimentazione, la batteria, il telecomando, la guida rapida e il foglio di garanzia internazionale.

Specifiche

  • Canali: 3.1 canali
  • Subwoofer: subwoofer senza fili
  • Connettività: Bluetooth, USB, HDMI
  • Supporto audio: Dolby Atmos
  • Caratteristiche intelligenti: Nessuna
  • Dimensioni: 13.34 x 95 x 7.11 cm
  • Extra: Modalità di suono notturno

Controlla il prezzo


JBL Bar 2.0 All-in-One

JBL Bar 2.0 All-in-One
JBL Bar 2.0 All-in-One – Il migliore con connessione ottica

Pro

  • Bluetooth, connessioni ottiche e HDMI 
  • Modello dell’anno 2019 
  • Suono Dolby Digital 

Contro

  • Nessun subwoofer separato 
  • I cavi HDMI e di alimentazione in dotazione sono molto corti 

Recensione

Dal design compatto, molto lineare e pulito, JBL 2.0 con i suoi 80 Watt di potenza offre la possibilità di godere dello streaming di musica wireless da tablet o cellulare tramite Bluetooth. Questa soundbar è quindi la scelta ideale per chi desidera ascoltare musica e non è solo interessato all’effetto cinema.

L’audio è coinvolgente grazie al suono surround JBL, non avrete bisogno di altoparlanti o cavi aggiuntivi, si adatta con facilità alla televisione e il cavo ottico o connessione HDMI è facile sia da utilizzare, sia da configurare.

Grazie a un design compatto, a basso profilo, questo dispositivo può essere posizionato sullo stand del televisore senza essere pesante all’occhio ed è elegante, grazie agli angoli smussati e i comandi di controllo posizionati sulla parte alta.

Gli utenti lamentano l’assenza di un subwoofer separato e la lunghezza dei cavi HDMI e di alimentazione che risultano molto corti. Anche il prezzo è buono e competitivo. Questo prodotto è una soundbar economica. Nel complesso, secondo gli utenti, questo prodotto è abbastanza buono anche se ha alcuni limiti, come abbiamo detto poco sopra.

Specifiche

  • Canali: 3.1 canali
  • Subwoofer: nessun subwoofer separato
  • Connettività: Bluetooth, connessioni ottiche e HDMI
  • Supporto audio: Dolby Digital
  • Caratteristiche intelligenti: Nessuna
  • Dimensioni: 85.5 x 14.5 x 12.5 cm
  • Extra: Nessuno

Controlla il prezzo


Sonos Beam

Sonos Beam
Sonos Beam - Il migliore con Dolby Atmos

Pro

  • 3.0 canali 
  • Connessione HMDI, ottica, Ethernet 
  • Compatibile con Alexa e Google Assistant 
  • Controllo tramite App Sonos 

Contro

  • Nessun subwoofer separato 
  • Non supporta il formato audio Dolby Digital Plus, il formato audio DTS (necessario per i dischi Blue-ray) 

Recensione

La barra surround Sonos Beam è in grado di riprodurre qualsiasi contenuto, ai film alla musica. Specialmente per quanto riguarda la prima, il Sonos Beam riesce a dare il meglio: ottimizzata da tecnici del suono, enfatizza la voce umana e i dialoghi, in modo da non perdersi mai più i momenti salienti durante la visione del vostro film preferito. Inoltre, è possibile selezionare la modalità notturna, che attenua gli effetti esplosivi e le tonalità basse, senza togliere nulla alla qualità del suono.

Questa soundbar è controllabile tramite il telecomando, la voce o l’app Sonos, ma non solo. Integrati nel modello, avrete Google Assistant e Amazon Alexa: potrete impostare la sveglia, riprodurre notiziari e musica, consultare il meteo, fare domande e tanto altro ancora e il tutto senza fatica, senza utilizzare le mani, solamente con la vostra voce. Il rilevamento è automatico in remoto e la configurazione è semplice, sono presenti solamente due cavi. Il dispositivo è compatibile con AirPlay2.

Gli utenti lamentano l’assenza di un subwoofer separato e che il dispositivo non supporta il formato audio Dolby Digital Plus, il formato audio DTS (necessario per i dischi Blue-ray).

Specifiche

  • Canali: 3.0 canali
  • Subwoofer: Nessun subwoofer separato
  • Connettività: HMDI, ottica, Ethernet
  • Supporto audio: Dolby Digital
  • Caratteristiche intelligenti: Compatibile con Alexa e Google Assistant
  • Dimensioni: 10 x 6.51 x 6.8 cm
  • Extra: Nessuno

Controlla il prezzo


Creative Stage 2.1

Creative Stage 2.1
Creative Stage 2.1 – Il migliore per connettività

Pro

  • Subwoofer separato 
  • 2.1 canali 
  • Film, musica, concerto, modalità di gioco 
  • Bluetooth, ottico, HDMI, AUX 
  • Funziona come lettore MP3 attraverso USB 
  • Telecomando 

Contro

  • Il suono dei bassi è un po’ esagerato 
  • Il cavo ottico non è incluso 
  • Può essere difficile montarlo al muro 

Recensione

Creative Stage 2.1 è poco ingombrante e inseribile sia sotto la televisione, sia sotto il PC. Sobrio ed elegante, si abbina con qualsiasi stile di arredamento. Potrete montare il dispositivo anche a parete: sarà sufficiente collegarlo alla rete elettrica e sarà pronto all’uso.

Nella confezione è presente il telecomando ma potrete utilizzare anche i comandi manuali, che si trovano a lato della soundbar. È possibile alzare e abbassare bassi e acuti che vi faranno partecipare attivamente a film, concerti e rappresentazioni teatrali.

Potrete collegare, PC, TV e smartphone grazie all’ingresso audio ottico, all’ingresso AUX da 3,5 mm, al Bluetooth, TV (ARC) ed MP3 USB; l’MP3 USB si trasforma in un autonomo lettore musicale grazie ad un dispositivo di archiviazione di massa, senza utilizzare dispositivi esterni o la televisione. La potenza è di 160 Watt, gli altoparlanti a 2.1 canali e i driver mid-range rendono i suoni chiari e ottimi.

Uniche note negative sottolineate dagli utenti: il suono dei bassi un po’ esagerato, il cavo ottico non è incluso e può essere difficile montarlo al muro.

Specifiche

  • Canali: 2.1 canali
  • Subwoofer: Subwoofer separato
  • Connettività: Bluetooth, ottico, HDMI, AUX
  • Supporto audio: Dolby Digital
  • Caratteristiche intelligenti: Nessuna
  • Dimensioni: 59 x 16.6 x 40 cm
  • Extra: Funziona come lettore MP3 attraverso USB

Controlla il prezzo


Guida all’acquisto

L’impianto audio non è da sottovalutare se volete gustarvi il vostro film preferito come se foste al cinema, alla TV dovreste accoppiare una soundbar, una barra audio tv che migliorerà in maniera sensibile la vostra esperienza di fronte ad un concerto, un programma, un film o una rappresentazione teatrale dalla vostra televisione. Prima di procedere all’acquisto leggete con attenzione le nostre recensioni e paragonate i vari prodotti e le caratteristiche dei modelli selezionati. Prestate sempre attenzione anche al rapporto qualità prezzo.

Cos’è una soundbar?

La soundbar è fondamentalmente un tipo di altoparlante che amplifica il suono del televisore, del PC o dei dispositivi a cui viene collegata. Ha un design minimalista, ha la forma di una barra che può essere posta al di sotto del dispositivo a cui è connessa o può essere appesa alla parete. Gli altoparlanti, solitamente da due a sette, sono collocati all’interno della barra, il numero degli altoparlanti varia a seconda del modello che andrete ad acquistare; proprio grazie agli altoparlanti si creerà il suono surround e/o l’effetto stereo. In commercio troverete vari modelli: soundbar wireless, soundbar bluetooth, mini soundbar e molti altri. Una soundbar può migliorare l’esperienza televisiva, replicare l’effetto del cinema, così come riprodurre la tua musica preferita come se la stessi ascoltando dal vivo. Rispetto ad un’Home Theatre una soundbar è più economica e collocabile anche in piccoli ambienti, non garantisce però la stessa qualità dell’Home Theatre. Quindi la soundbar è l’acquisto giusto per chi non vuole spendere grosse cifre o per chi ha problemi di spazio, è molto semplice da installare e può essere comodamente spostata da un dispositivo all’altro.

Vale la pena acquistare una soundbar?

Di solito gli altoparlanti integrati nei televisori moderni non danno una buona resa sonora. A volte si trovano sul retro del televisore e quindi il suono rimbalza sulle pareti posteriori o intorno allo schermo. Se desiderate una scelta elegante ed economica la soundbar è quello che stavate cercando, sono progettate per funzionare con tutti i dispositivi di ultima generazione, sono semplici da utilizzare e da installare, potrete installarla al di sotto del dispositivo o a parete. I cavi sono ridotti al minimo così come i pulsanti, la stanza sarà in ordine e bella da vedere. Come abbiamo detto più sopra alcuni modelli sono soundbar senza fili, wireless. Le soundbar di ultima generazione sono compatibili con dispositivi smathome come Apple HomePod, Alexa e Google Home. Questi dispositivi sono adatte ad un salotto, una camera da letto o perché no anche ad un home theatre. Come abbiamo già accennato da non sottovalutare è il prezzo, potrete scegliere tra una vasta gamma, non è detto che le più economiche non soddisfino le vostre aspettative. Sia nei negozi sia online i migliori marchi stanno proponendo ottimi modelli, dal design semplice ed elegante. Per rispondere alla domanda, vagliati i vari punti, si vale la pena acquistare una soundbar.

Soundbar passive e attive: quale scegliere?

La soundbar passiva ha bisogno di un ricevitore per far funzionare i suoi canali. Si collegano ai canali anteriore sinistro, anteriore destro e centrale del ricevitore tramite un cavo per altoparlanti. A parte i terminali degli altoparlanti, non ci sono altri collegamenti su una soundbar passiva. È più simile a un diffusore home theatre 3 in 1 che a una tipica soundbar. È anche facile amplificare il sistema aggiungendo altoparlanti surround. Le soundbar passive tendono ad avere altoparlanti migliori e quindi un suono migliore. Costeranno di più e ci saranno più componenti da collegare. Ci sarà bisogno anche di un collegamento per un subwoofer tradizionale se si desiderano bassi extra.

Le soundbar attive sono dotate di amplificatori integrati che alimentano tutto, così come i processori di canale che separano gli altoparlanti sinistro, destro e centrale. Per riassumere, non ci sarà nessun ricevitore extra da collegare (o comprare), meno fili con un dispositivo all-in-one. Scegli una soundbar attiva se vuoi aggiornare l’audio della tua televisione. Le soundbar passive sono più adatte per installazioni personalizzate.

Cos’è un subwoofer? Ne hai bisogno?

Negli anni Sessanta negli Stati Uniti fecero la loro apparizione i primi subwoofer. Un subwoofer è un altoparlante che fornisce alla vostra soundbar le frequenze più basse, in particolare 20 – 200 Hz, che una tradizionale configurazione a due canali o surround non può riprodurre da sola. Queste basse frequenze provengono da strumenti come la grancassa, la chitarra basso e l’organo a canne, così come gli effetti sonori dei film o le esplosioni. Se volete ottenere le migliori prestazioni possibili da film e musica, dovreste acquistare un modello di soundbar con subwoofer o abbia la possibilità di aggiungere un subwoofer. Se i vostri film preferiti sono quelli d’azione, i programmi TV, i giochi e la musica con molti suoni a bassa frequenza un subwoofer è quello che fa per voi.

Alcune soundbar hanno un subwoofer separato che di solito è wireless e deve solo essere collegato all’alimentazione, oppure potreste scegliere una soundbar con subwoofer integrato che fa risparmiare spazio. Se acquistate un subwoofer separatamente dalla vostra soundbar accertatevi che sia compatibile o rischierete di spendere dei soldi inutilmente. Prima di procedere all’acquisto prestate dunque attenzione ai pollici, all’altezza del dispositivo, soprattutto se avete poco spazio, alla potenza ovvero ai Watt, per una stanza dalle medie dimensioni scegliete un modello tra i 120 e i 450 Watt, infine la gamma di frequenza che dovrebbe arrivare a picchi di 200 Herz fino a scendere sotto ai 30 Herz. Badate anche al prezzo che solitamente oscilla dai 100 ai 500 euro.

Cos’è un effetto surround?

L’effetto surround è anche chiamato effetto audio 3D. Prima, una configurazione di suono surround richiedeva un ricevitore e almeno cinque altoparlanti. Questa è ancora la configurazione ottimale per l’home theatre, ma una soundbar può essere un’ottima soluzione per coloro che non hanno lo spazio o l’inclinazione per quel tipo di configurazione. All’interno di una soundbar solitamente troverete da due a sette altoparlanti che simulano l’effetto surround. Se posizionate in modo corretto l’apparecchio il suono rimbalzerà sui muri della stanza dando l’idea di provenire da direzioni diverse. L’effetto surround serve a rendere il suono reale e a porre l’ascoltatore al centro della scena. Per ottenere un buon effetto dovrete tenere in considerazione anche lo spazio della vostra stanza e porre tutto il sistema di amplificazione del suono al centro di essa, al centro di una parete equidistante dalle altre, i soffitti non dovranno essere troppo alti, così avrete un effetto ottimo.

Cos’è il sistema audio multi-room?

L’audio multi-room era una realtà molto costosa, alla portata di pochi, oggi è diventata accessibile. Non sono più necessari cavi stesi per tutta casa per ascoltare la vostra musica preferita, sarà sufficiente controllare tutto tramite il vostro smartphone. Ma che cos’è l’audio multi-room? All’interno delle vostre case potrete installare questo sistema di speaker wireless che comunicando tra loro riproducono il solito motivo in diverse stanze. Potrete controllare la diffusione della musica da PC, tablet o smartphone. Anche le soundbar Wi-Fi hanno la possibilità di diventare parte di un sistema musicale multi-speaker e multi-room. Il sistema può essere gestito da ovunque l’utente si trovi poiché il dispositivo di controllo e i dispositivi di riproduzione fanno tutti parte della stessa rete. Servizi come Tidal, Spotify, Apple Music danno la possibilità di ascoltare la musica in streaming, oppure connettendovi alla rete e riprodurre le vostre tracce preferite da un dispositivo di archiviazione NAS o dal PC, o perché no ascoltare musica direttamente da smartphone. Nel sistema multi-room si può trasmettere audio da un’unica sorgente a più di una stanza o dispositivi, oppure a più stanze e dispositivi da più sorgenti. I diversi produttori di sistemi multi-room possono creare un’applicazione da principio oppure possono decidere di sfruttare l’app di DTs Play-Fi, così da poter ascoltare in streaming musica da produttori diversi.

Tipi di soundbar

Ci sono diversi tipi di soundbar disponibili per i consumatori, ognuno dei quali ha diversi requisiti e caratteristiche. Prima dell’acquisto dovrete tener conto dei vari dettagli di ognuno, pensando al modello che pensate possa fare al caso vostro. Di seguito vi presentiamo alcuni tipi di soundbar.

Soundbar senza subwoofer

Come abbiamo detto, se volete ascoltare musica o vedere un bel film proprio come se foste al cinema o ad un concerto dal vivo, quello che vi serve è una soundbar. Se non avete molto spazio quello che fa per voi è una soundbar senza subwoofer. La soundbar è meglio con subwoofer o senza, dipende dalle vostre esigenze.

Soundbar con un subwoofer separato

Alcune soundbar possono avere un subwoofer separato, soprattutto se le loro dimensioni sono ridotte e non riescono a produrre suoni molto bassi. Il subwoofer è una cassa che riproduce i suoni bassi, gravi. Essendo separato dalla soundbar il subwoofer ha cavi a se che devono essere collegati, oggi in commercio troverete anche modelli wireless che potrete connettere alla soundbar senza fili, sono molto più comode e renderanno la vostra sala o la vostra camera molto più ordinate, senza fili che spuntano da ogni dove. Prima dell’acquisto di un subwoofer accertatevi che i dispositivi siano compatibili.

Soundbar con un subwoofer incorporato

Sul mercato potrete trovare molti modelli di soundbar con subwoofer incorporato. Scegliere quello che fa per voi non è facile. Le soundbar con subwoofer integrato vengono dette “soundplate” o “sounddeck”. Questi modelli rispetto alle soundbar con subwoofer separato sono molto più grandi e portano via molto più spazio, infatti in molti casi vengono usate come base per il display.

Canali della soundbar

I canali possono essere pensati come sorgenti sonore o singoli altoparlanti. La maggior parte degli spettacoli e dei film al giorno d’oggi offre 5 diversi canali audio (e in alcuni casi, più per il suono surround) incorporati digitalmente: centrale, sinistro, destro, più due nella parte posteriore (sinistro posteriore e destro posteriore). Ciò che rende una sound bar diversa da una normale configurazione home theatre sono tutti i canali e gli altoparlanti contenuti in una sola unità.

Quindi, il numero che vedi accanto al modello di soundbar significa:

  • Primo numero: quanti canali ha – più canali imitano meglio il suono surround.
  • Secondo numero: se ha un subwoofer, che crea bassi profondi nelle scene d’azione e nella musica.
  • Terzo numero: se ha degli altoparlanti che sparano verso l’alto per simulare il suono proveniente dall’alto.

Le combinazioni più comuni sono queste:

  • 2.0 – due canali per migliorare il suono della tua TV (zero = una soundbar non ha subwoofer).
  • 2.1 – due canali per migliorare l’audio della TV, in più ha un subwoofer per i bassi profondi.
  • 5.1 – cinque canali simulano il suono surround meglio di un 2.1, in più c’è un subwoofer per i bassi profondi
  • 7.1.2 – Dolby Atmos con sette canali crea il miglior suono finto-surround, in più c’è un subwoofer per bassi profondi, e due driver che sparano verso l’alto che simulano il suono proveniente dall’alto. Questa soundbar funziona meglio in stanze con soffitti piatti alti fino a 3m35 che sono fatti di materiale duro e riflettente.

Più canali ha la soundbar, migliore e più coinvolgente sarà l’esperienza. Ma lo scopo degli altoparlanti non si limita al volume extra, infatti se la vostra soundbar ha più altoparlanti avrete un audio surround migliore, di un livello più alto.

Se invece di due numeri ne troverete tre significherà che il suono di alcuni altoparlanti è rivolto verso l’alto. Il suono rimbalzerà sul soffitto fornendo un’altra, nuova dimensione al suono surround. Prima di procedere all’acquisto pensate a quali qualità sonore state ricercando. Qualsiasi modello scegliate sicuramente una soundbar è quello che fa per voi, sicuramente migliorerà la vostra esperienza d’ascolto.

Connettività delle soundbar

Esistono diversi modi per connettere una soundbar al televisore o a qualsiasi altro dispositivo. Le soundbar possono avere connessioni cablate e connessioni wireless. Le connessioni cablate sono connessioni molto stabili ma rispetto ad una wireless hanno alcuni limiti, primo fra tutti la cablata è legata ad un router. Inoltre, questo tipo di reti ha bisogno di cavi, quindi dovrete abituarvi a vedere cavi nella stanza. Le connessioni wireless sono molto più pratiche e veloci, non avrete bisogno di alcun cavo, i dispositivi elettronici si connetteranno tra di loro molto semplicemente, inoltre potrete connettere più dispositivi nello stesso momento.

Connessioni cablate

Connessione ottica in uscita, molto stabile, ha bisogno di router e di cavi che colleghino la porta Ethernet del router della rete e dall’altra parte ad un PC, una televisione o ad un altro dispositivo.

La connessione cablata supporta meno formati dell’HDMI – stereo, Dolby Digital, DTS.

Connessione HDMI e HDMI ARC

Uno standard di connessione più recente che supporta più formati audio ed è più versatile della connessione ottica. Supporta formati come stereo, Dolby Digital, DTS, DTS:X, Dolby Digital Plus, Dolby Atmos, Dolby True HD. Dolby Digital e DTS sono tecnologie di compressione audio. Il DTS che il Dolby Digital supportano l’audio a 5.1 canali, cinque altoparlanti e un subwoofer. Alcuni modelli supportano i 7.1 canali, il suono surround HD e i diffusori overhead, DTS:X e Dolby Atmos. Batman Returns del1992 è stato il primo film che ha utilizzato il Dolby Digital, negli anni ha rilasciato dei codec come Dolby Digital Plus, che supporta fino a 7.1 canali di altoparlanti e il suono surround.

Connessioni senza fili

Bluetooth

La soundbar Bluetooth è appunto senza fili, non serve alcun cavo per connetterla alla TV o al PC. La vostra stanza rimarrà in odine e potrete spostare la vostra soundbar da una stanza all’altra. Una connessione Bluetooth ha una portata limitata, all’incirca di nove metri.

Wi-Fi

Una connessione Wi-Fi ha moltissimi vantaggi. Rispetto ad una connessione Bluetooth la connessione Wi-Fi ha una portata più ampia, se avete più soundbar con il Wi-Fi potrete connetterne più di una alla volta. Come la connessione Bluetooth non ha assolutamente bisogno di cavi, essendo appunto anch’essa una connessione senza fili.

Ora che avete un’idea di cosa state cercando iniziate a farvi un’idea rispetto al modello di soundbar che preferite e di cui avete bisogno.

Altre cose da considerare quando si sceglie una soundbar

Prima di acquistare una soundbar tenete sempre presenti alcuni punti fondamentali. La grande scelta che il mercato propone e i tanti prezzi che potrete confrontare a volte può confondere. Non perdete l’opportunità di vedere un film dal divano da casa vostra come se foste al cinema. Il suono della vostra televisione non sarà più quello di prima, sarà migliorato. La soundbar è una scelta più economica rispetto ad un Home Theatre e meno ingombrante, ma con un risultato molto simile.

Scopo d’uso: Per rendere i dialoghi più chiari una soundbar è ciò di cui avete bisogno, sarà sufficiente un modello semplice per migliorare i programmi TV, non è detto che un modello più costoso sia migliore di uno più economico, anche i modelli economici possono funzionare ottimamente, tutto dipende dalle caratteristiche. Cercate di individuare la migliore soundbar per qualità prezzo. Valutate tutte le opzioni , accertatevi che il suono di film, musica, concerti, rappresentazioni teatrali siano chiari e nitidi, non dovete perdere neanche un suono. Valutate anche se desiderate un modello senza fili, con o senza subwoofer e se quest’ultimo sia integrato o meno.

Posizione: Questa è una delle prime cose da considerare quando si sceglie una soundbar perfetta. Si adatterà al supporto TV o alla mensola? Se la barra pende dal bordo del ripiano e non è adeguatamente supportata, il suono potrebbe risentirne. Se vuoi fissarla alla parete, vale la pena controllare se la soundbar è dotata di un kit di montaggio a parete o se è disponibile per l’acquisto. Puoi anche mettere la soundbar sopra la TV, ma non suonerà altrettanto bene, potrete porla anche al di sotto della televisione.

Dimensioni del televisore: Anche la larghezza del tuo televisore è importante. Se la soundbar è troppo stretta, il tuo televisore la farà apparire piccola e insignificante, al contrario di una soundbar adatta a televisori più grandi che sembrerà fatta apposta per questi modelli. In generale, una barra larga 65 cm dovrebbe andare bene per qualsiasi TV tra i 49 e i 55 pollici. Idealmente, però, dovresti lasciare più spazio libero possibile intorno alla barra. Questo è più che altro un problema visivo, anche l’occhio vuole la sua parte. Anche il design non è da sottovalutare.

Dimensioni della stanza: Controllate se la barra audio che avete scelto è progettata per funzionare al meglio in una stanza piccola, media o grande. Valutate quindi le dimensioni della stanza dove posizionerete la vostra soundbar, controllate la distanza del dispositivo dalle pareti e l’altezza dei soffitti. Anche questi accorgimenti vi permetteranno di ottenere i miglior risultati dalla vostra soundbar. La stanza adatta per la vostra soundbar non deve creare problemi acusticamente. Le stanze non troppo grandi sono l’ideale per l’utilizzo di una soundbar.

Controllo: Quando acquisterete la vostra nuova soundbar incluso nella confezione troverete il telecomando, ma di solito è possibile programmare il telecomando del televisore esistente per far funzionare anche la soundbar. Molte soundbar hanno assistenti virtuali incorporati, come Alexa o Google home. È anche possibile controllare la soundbar tramite app mobile. Ci sono molte opzioni diverse. Un’altra cosa fondamentale da tenere in considerazione: quando una soundbar è posizionata nella tua posizione preferita, i pulsanti sulla soundbar stessa dovrebbero essere a portata di mano.

Caratteristiche audio speciali

Comunemente si sceglie di acquistare una soundbar per rendere il parlato in TV e nei film più chiaro, ma anche per ascoltare musica con suono chiaro e limpido. Alcune soundbar hanno un’impostazione di miglioramento della voce progettata per rendere più nitidi i dialoghi.

Le soundbar con Dolby Atmos dovrebbero creare un’esperienza di suono surround convincente che corrisponde a un impianto home cinema con più altoparlanti. Il Dolby Atmos è una nuova tipologia audio che riproduce con estrema precisione ogni scena che voi andrete a visionare, quest’audio multicanale è stato progettato per supportare fino a 64 canali, permettendo un surround a 360 gradi. Altre modalità speciali sono progettate per migliorare specificamente le esperienze cinematografiche, di gioco o musicali. Molte soundbar hanno anche la cosiddetta modalità notturna per guardare i film senza disturbare chi ti sta accanto, il tuo partner o la tua famiglia, funzione indispensabile soprattutto se avete dei bambini piccoli. il tuo partner/famiglia. Per una migliore esperienza audio scegliete una soundbar con una potenza almeno di 120 Watt. Alcuni modelli permettono di utilizzare equalizzatori e profili predefiniti per regolare gli effetti sonori e personalizzarli per ogni stanza. Prima di acquistare una soundbar cercate il modello che più si abbini al vostro televisore o al vostro arredamento, per esempio se avete una televisione bianca potrete optare per una soundbar bianca.

Prezzi delle soundbar

Ma quali sono i prezzi delle soundbar? I modelli economici solitamente sono senza subwoofer, hanno un prezzo alla portata di tutti, alcune possono costare anche solamente 40 euro. Le soundbar di fascia bassa arrivano a costare all’incirca 100 euro, le soundbar con prezzo medio oscillano dai 200 ai 500 euro, le migliori superano anche i 900 euro. Dipende tutto da quello che state cercando, dal modello, dalle caratteristiche proprie della soundbar e anche dal design. Prendete in considerazione tutti i punti che vi abbiamo elencato all’interno della nostra guida all’acquisto prima di fare la vostra scelta e come già accennato accertatevi che il modello scelto sia compatibile coi il dispositivo al quale desiderate connetterlo.

Migliori marche

Prima di procedere all’acquisto di una soundbar pensate se ne avete veramente bisogno. L’audio della vostra televisione non vi soddisfa più? Allora questo dispositivo ormai alla portata di tutti è ciò che fa al caso vostro. Alcune marche sono migliori di altre. Secondo la nostra guida le migliori marche per quel che riguarda questi dispositivi audio sono: Sonos, Philips, JBL, Creative. Potrete decidere di acquistare direttamente i modelli da noi selezionati o farvi aiutare dalle nostre recensioni per trovare quello giusto per oi.

Sonos: Marchio fondato negli Stati Uniti nel 2002, il settore in cui opera è l’elettronica di consumo. L’azienda produce sistemi di altoparlanti attivi e componenti hi-fi. Negli ultimi anni Sonos è diventato molto conosciuto e ha cercato di rimanere sempre al passo con i tempi, reinventandosi e modernizzandosi continuamente.

Philips: Azienda conosciuta a livello internazionale, Philips è uno dei marchi leader nel settore dell’Health Technology. L’azienda ha sede in Olanda Potrete acquistare prodotti per la cura della persona, audio e video, prodotti per mamma e bambini e prodotti per la casa, illuminazione, prodotti per il settore automobilistico e per la salute.

JBL: E’ un marchio statunitense, produce diffusori acustici e altoparlanti. Desiderate una barra dolby surround o una soundbar hdmi, scegliete questo brand e non ve ne pentirete. Avrete un’esperienza di ascolto unica e all’avanguardia sempre al passo con i tempi, il suono sarà pulito, chiaro, non perderete neanche una battuta del vostro film preferito.

Creative: Anche Creative è un’azienda che non vi deluderà, fu fondata nel 1981 a Singapore, è famosa per aver creato le schede audio Sound Blaster. Tra i prodotti potrete trovare cuffie, Sound Blaster, altoparlanti e molto altro ancora. Potrete acquistare nei punti vendita dedicati o direttamente on-line.

FAQ

Si può usare qualsiasi soundbar su qualsiasi TV?

Generalmente è possibile collegare qualsiasi soundbar a qualsiasi TV, ma prima di procedere all’acquisto accertatevi sempre che ciò sia possibile.

Posso usare una soundbar senza un televisore?

È assolutamente possibile utilizzare una soundbar senza televisore, potrete infatti connettere il vostro nuovo dispositivo al vostro PC o al vostro Tablet.

Cosa fa una soundbar?

Una soundbar amplifica il suono permettendoci di ascoltare musica, vedere un film migliorando la qualità del suono. Le dimensioni sono contenute e per questo potrete scegliere di installare la vostra soundbar in qualsiasi stanza della vostra casa.

Qual è la differenza tra una soundbar 2.1 e 5.1?

Una soundbar 2.1 ha due altoparlanti, un canale destro e uno sinistro più un subwoofer, mentre una soundbar 5.1ha un subwoofer, cinque altoparlanti, anteriore destro, sinistro, surround destro e sinistro e anteriore centrale.

Una soundbar è meglio dei diffusori home theatre?

Rispetto ad un home theatre una soundbar è molto più piccola e compatta, ma sicuramente ha delle prestazioni ridotte, una prestazione sonora più bassa.

Dove si mette un subwoofer wireless con una soundbar?

La distanza tra una soundbar e un subwoofer wireless non dovrebbe superare i 15 metri, è sempre meglio che la distanza tra i due dispositivi non sia troppa.

Si possono aggiungere altoparlanti e subwoofer alla soundbar?

Le soundbar sono solitamente compatibili con un solo subwoofer, quest’ultimo è incluso nella confezione, se non è incluso potrete acquistarlo separatamente accertandovi che il modello sia compatibile con la vostro dispositivo.

Cosa sono le soundbar Dolby Atmos?

Le soundbar Dolby Atmos sono dotate di una nuova tecnologia, un audio nuovo che permette di supportare fino a 64 canali.

Il Cinema Sound è la più grande risorsa mondiale di formazione audio-cinematografica che comprende oltre 85 ore di formazione video.

Conclusione

Se desiderate non perdere alcuna battuta del vostro film preferito o volete ascoltare musica come se steste vedendo un concerto dal vivo non pensate oltre, quello che dovete acquistare è la migliore soundbar. Grazie alle nostre recensioni e alle opinioni degli utenti non faticherete a scegliere il prodotto che è più soddisfi le vostre esigenze. Prendete in considerazione tutti i punti elencati, dalle dimensioni della stanza in cui installerete la vostra soundbar, il design, la grandezza della barra audio in rapporto al televisore, non dimenticate il prezzo, anche il rapporto qualità prezzo ha la sua importanza.

Cosa state aspettando? Correte ad acquistare la vostra soundbar.

Clicca per votare questo post!
Totale: 1 Media: 5
Back to top button