ottimiprodotti.it dedica molte ore alla ricerca e ai test per aiutarti a trovare i prodotti migliori da acquistare. Ogni prodotto viene selezionato in maniera indipendente dal nostro team. Se acquisti qualcosa tramite i link dei nostri contenuti, possiamo guadagnare una piccola commissione.

La Migliore Macchina da Cucire nel 2021

Al giorno d’oggi cucire a macchina non è solamente un hobby che affascina sempre più persone, ma è anche un’abilità utilissima da possedere quando c’è bisogno di fare orli, aggiusti o altri lavori di cucitura senza dover necessariamente rivolgersi ad una sarta professionista. Le varie marche di macchine da cucire mettono a disposizione prodotti che ad un occhio inesperto possono sembrare alquanto simili, ma che tuttavia presentano differenze sostanziali a cui bisogna fare attenzione.

Per aiutarvi a scegliere la migliore macchina da cucire adatta a soddisfare le vostre esigenze abbiamo preparato una guida che prende in considerazione fattori come le caratteristiche specifiche, il prezzo e le recensioni delle migliori macchine disponibili su Amazon. Dalla macchina da cucire professionale, alla macchina da cucire per principianti, speriamo che questa guida vi possa aiutare a trovare la soluzione che più fa per voi oppure a capire come effettuare la scelta migliore.

Singer Tradition 2263

Singer Tradition 2263
La migliore macchina da cucire per principianti

Pro

  • 23 programmi di cucito
  • 22 tipologie di punti
  • È presente un vano portaaghi estraibile
  • Il tasto a piede può essere usato comodamente anche con la mano
  • Una luce illumina l’area di lavoro

Contro

  • Il manuale delle istruzioni non è in italiano
  • Non è presente un sistema di aiuto per infilare il filo nella cruna dell’ago
  • Bisogna far passare il filo in 5 sezioni prima di arrivare all’ago

Recensione

Grazie ai suoi 23 programmi di cucito ottimi per iniziare, la Singer Tradition 2263 può essere considerata la migliore macchina da cucire per principianti disponibile online. Questa macchina da cucire meccanica, progettata e costruita da un’azienda che può contare su oltre 100 anni di esperienza nel campo delle macchine da cucire, permette agli utenti di regolare non solo la lunghezza dei punti, ma anche la loro ampiezza, così che si possa sempre essere in grado di scegliere la tipologia di cucitura più adatta alla stoffa su cui si lavora e al tipo di lavorazione che si sta cercando di eseguire.

Il braccio libero offre grande libertà riguardo alle lavorazioni possibili, e, nonostante sia una macchina da cucire facile da usare, essa permette comunque di applicare tecniche più avanzate e complesse. Infine, questo modello di Singer permette di scegliere tra 6 punti utili diversi, 5 punti elastici, un punto asola e ben 11 punti decorativi.

Specifiche

  • Modalità: Meccanica
  • Ago infilato automaticamente:
  • Tipi di Punti: 6 punti utili diversi, 5 punti elastici, 1 punto asola, 11 punti decorativi
  • Tipi di piedino: Piedino per occhielli
  • Piedino per cerniere: Piedino per orli invisibili
  • Accessori inclusi:
  • Bobine, Confezione di aghi, Ferma rocchetto piccolo e grande, Porta rocchetto ausiliario, Taglia asole, Pedale
  • Peso: 7 kg
  • Dimensioni: 38 x 18 x 32 cm

Controlla il prezzo


JUKI HZL-80HP-B

JUKI HZL-80HP-B
La migliore macchina da cucire professionale

Pro

  • 197 punti disponibili
  • Alfabeto completo in stampatello e corsivo
  • Leggera e semplice da spostare
  • 8 tipi di piedino inclusi

Contro

  • Libretto delle istruzioni non in italiano

Recensione

La migliore macchina da cucire professionale presente nella nostra lista è proprio questa macchina HZL-80HP-B elettronica prodotta dalla Juki. La prima caratteristica da notare sono i 197 punti che questa macchina da cucire mette a disposizione, inoltre, è presente anche un alfabeto completo molto utile ai professionisti e a chi desidera aggirarsi nel campo del cucito artistico.

I pulsanti sono molto comodi e, insieme al display digitale, permettono di scegliere in maniera veloce i diversi tipi di cucitura disponibili, i tipi di lettere, i 7 tipi diversi di asole, la regolazione della velocità, e l’ampiezza e la lunghezza del punto. In aggiunta, questa macchina per cucire, così come tutte le macchine elettroniche, permette di spostare l’ago a sinistra e a destra in modo continuo attraverso i pulsanti di regolazione. In poche parole, se si considerano le funzioni citate in precedenza, questa macchina offre un ottimo rapporto qualità prezzo per chi sta cercando una soluzione professionale a buon prezzo. Infine, con un peso di 5.8 kg, la macchina risulta comoda e semplice da spostare in caso di necessità.

Specifiche

  • Modalità: Elettronica
  • Ago infilato automaticamente:
  • Tipi di Punti: 197 punti, da quelli classici fino all’overlock
  • Tipi di Piedino: Piedino per asole automatiche, Piedino per orlo invisibile, Piedino per sopraggitto, Piedino per punti decorativi, Piedino standard, Piedino per cerniere, Piedino per bottoni
  • Accessori Inclusi: Cacciavite, Taglia asole, Aghi e bobine (x3), Accessori per rocchetti, Guida per trapunto, Valigetta rigida anti-urto
  • Peso: 5.8 kg
  • Dimensioni: 40 x 18.8 x 29 cm

Controlla il prezzo


Bernette Sew&GO8

Bernette Sew&GO8
La migliore macchina da cucire per rappezzare o trapuntare

Pro

  • Facile da utilizzare
  • Perfetta per tessuti pesanti
  • Memoria interna
  • Si può utilizzare anche senza pedale

Contro

  • Molti accessori vanno comprati a parte

Recensione

La macchina da cucire elettronica Bernette Sew&GO8 è un ottimo strumento per rappezzare o trapuntare, ed è adatta sia a principianti che a professionisti. Alla base c’è un funzionamento elettronico con un display LCD che permette di visualizzare in ogni momento le opzioni scelte, inoltre grazie ai suoi 197 punti e le 7 asole automatiche, questa macchina da ricamo risulterà specialmente efficace per la decorazione di molti tipi di tessuto. In particolare, oltre alla possibilità di realizzare diverse cuciture su varie stoffe, la macchina include un trasporto a sette ranghi che consente di trattare anche i tessuti più resistenti e pesanti. Il braccio libero lavora su un’ampia superficie che dona parecchia libertà quando si svolgono lavori creativi, e la doppia alzata del piedino della macchina da cucire renderà ancora più semplice lavorare su coperte e trapunte.

In poche parole, anche se il costo della macchina è medio-alto, esso è giustificato dalle molte e interessanti funzioni offerte, dal doppio ago, all’infilatura automatica.

Specifiche

  • Modalità: Elettronica
  • Ago infilato automaticamente:
  • Tipi di Punti: 197 punti, tra cui utili, elastici e ornamentali
  • Tipi di Piedino: Piedino per cucitura Zigzag, Piedino per asola, Piedino per punto cieco, Piedino overlock, Piedino con chiusura lampo
  • Accessori Inclusi: Set di aghi (3x), Bobine (3x), Cacciavite, Righello per bordi, Penna a rullo lungo, Cappuccio di protezione antipolvere, Rete per filo
  • Peso: 6 kg
  • Dimensioni: 37 x 17 x 28 cm

Controlla il prezzo


Singer Brilliance 6160

Singer Brilliance 6160
La migliore macchina da cucire per tessuti pesanti

Pro

  • Ottima per tessuti pesanti
  • Ottime impostazioni standard preimpostate
  • Molti programmi di cucito
  • Manuale di istruzioni esaustivo

Contro

  • La macchina può essere più rumorosa del previsto

Recensione

La Singer Brilliance 6160 può essere definita una macchina per cucire elettronica perfetta per tessuti pesanti. I suoi 60 punti disponibili, tra cui troviamo quelli essenziali, quelli elastici e quelli decorativi, consentono di trovare il punto adatto al progetto di cucito a cui siete interessati, inoltre è possibile convertire la Singer Brilliance 6160 da una macchina da cucire semplice a base fissa ad una macchina a braccio libero ottima per lavorare su aree complicate da raggiungere come maniche e polsini.

Sebbene la lunghezza e la larghezza del punto siano impostate su un livello standard, è sempre possibile modificarle tramite i tasti inclusi, permettendo all’utente di personalizzare il proprio modo di lavorare. In aggiunta, l’infila aghi automatico e le 4 asole automatiche disponibili rendono la macchina ancora più semplice da utilizzare. La maggior parte degli utenti che hanno acquistato questo prodotto ne lodano la grande intuitività e versatilità, e caratteristiche come il portafilo ausiliario permettono di realizzare doppie cuciture, rendendola una macchina da cucire per jeans perfetta e ancora più interessante sia per principianti che per professionisti.

Specifiche

  • Modalità: Elettronica
  • Ago infilato automaticamente:
  • Tipi di Punti: 60 punti, tra cui utili, elastici e decorativi
  • Tipi di Piedino: Piede universale per tutti gli usi, Piedino per cerniere, Piedino per asole, Piedino per orlo invisibile
  • Accessori Inclusi: Aghi per rocchetti, Placca di rammendo, Taglia asole, Spazzola, Scucitore, Cacciavite, Cappucci per rocchetti, Sacchetto morbido Singer per riporre la macchina
  • Peso: 6.2 kg
  • Dimensioni: ‎42.01 x 20.5 x 31.09 cm

Controlla il prezzo


Brother FS70WTS

Brother FS70WTS
La migliore macchina da cucire elettronica

Pro

  • Grande velocità di cucitura
  • Ottimi programmi
  • Utilizzo semplice
  • 10 tipi di piedini inclusi

Contro

  • Le istruzioni per l’uso sono troppo superficiali

Recensione

La Brother FS70WTS è probabilmente la migliore macchina da cucire elettronica presente su questa lista. Tra le funzionalità di questo prodotto troviamo 70 punti differenti, utili e decorativi, adatti ad ogni tipo di tessuto e utilizzabili sia per lavori di cucitura quotidiana sia per progetti più ricercati, come la cucitura creativa, e 7 asole automatiche.

Lo schermo LCD permette di controllare in ogni momento le funzioni impostate così come modificare a piacere la lunghezza e la larghezza dei punti impostati. La velocità di cucitura è molto alta e raggiunge gli 850 punti al minuto, tuttavia essa può essere modificata c’è bisogno di ottenere una maggiore precisione per i lavori più complessi. Inoltre, la tensione è modificabile per raggiungere ottimi risultati indipendentemente dal tipo di tessuto utilizzato. Infine, fra gli accessori inclusi nel prezzo troviamo anche un tavolo di estensione perfetto per chi ha bisogno di cucire stoffe di grandi dimensioni.

Specifiche

  • Modalità: Elettronica
  • Ago infilato automaticamente:
  • Tipi di Punti: 70 punti, tra cui utili, elastici e decorativi
  • Tipi di Piedino: Piedino standard, Piedino per rammendo, Piedino per cerniere, Piedino per punto pieno, Piedino per punti invisibili, Piedino per bottoni, Piedino per occhielli, Piedino sopraggitto, Piedino rammendo e ricamo, Piedino doppio trasporto
  • Accessori Inclusi: Set aghi, 4 bobine, Portarocchetto ausiliario, Fermarocchetto medio, Fermarocchetto grande, Taglia asole / Spazzola / Scucitore, Cacciavite per placca ago, Pedale elettrico, Tavolo di estensione
  • Peso: 6.7 kg
  • Dimensioni: 44 x 28 x 35 cm

Controlla il prezzo


Guida all’Acquisto

Ora che abbiamo descritto le migliori macchine da cucire del 2021 è arrivato il momento di entrare più nel dettaglio riguardo a come è possibile effettuare una buona scelta quando bisogna decidere quale prodotto acquistare tra tutti quelli disponibili sul mercato. Di seguito potete quindi trovare un’accurata guida all’acquisto che speriamo vi possa chiarire un po’ le idee sui fattori più importanti da considerare quando si tratta di selezionare una macchina da cucire perfetta per soddisfare tutte le vostre esigenze.

Perché a Casa Serve una Macchina da Cucire?

In passato, moltissime famiglie avevano una macchina da cucire in casa ma al giorno d’oggi non tutti hanno mantenuto questa tradizione. Tuttavia, avere una macchina da cucire disponibile in casa può dimostrarsi davvero utile non solo per chi ha sviluppato una passione per il cucito e si diverte a creare nuovi progetti, ma anche per coloro che vogliono essere in grado di riparare piccoli danni ai tessuti in caso di necessità senza dover obbligatoriamente rivolgersi ad una sartoria. Inoltre, chi ha una macchina da cucire in casa può effettuare piccole modifiche ai vestiti in suo possesso e, se invece si è già esperti, sarà anche possibile creare dei nuovi indumenti partendo solo dalla stoffa. In poche parole, avere una macchina da ricamo, computerizzata o meccanica che sia, in casa permette di essere di gran lunga più indipendenti quando sorge la necessità di riparare o ricamare i propri vestiti.

Come Scegliere una Macchina da Cucire?

Per decidere quale macchina da cucire scegliere è per prima cosa necessario considerare una serie di importanti fattori che adesso andremo a descrivere. Di seguito troverete le risposte ad alcune domande fondamentali da porsi che vi possono essere d’aiuto per chiarire le idee sui vari modelli disponibili all’acquisto.

Per quale motivo vi serve una macchina da cucire?

Uno dei fattori più importanti da considerare è il motivo per cui si desidera comprare una macchina da cucire. Presto noterete che esistono moltissimi modelli di macchina, e che alcuni di questi sono più adatti a chi ha appena iniziato, mentre altri invece includono funzioni più avanzate e utili per i professionisti. Detto questo, bisogna quindi valutare il tipo di lavoro principale che desiderate svolgere. Sebbene le macchine per cucire abbiano funzioni base comuni a tutti i modelli, ci sono macchine più adatte a lavori come il quilting o il patchwork, oppure a tessuti specifici, come le macchine da cucire per pelle o stoffe pesanti.

Qual è il vostro budget?

I prezzi delle macchine da cucire possono variare da cifre sui 100 euro, fino a costare diverse centinaia di euro in base alle funzionalità offerte, alla qualità e al produttore. Le varie fasce di prezzo includono macchine da cucire economiche con funzioni base, macchine da cucire di prezzo medio-alto che costituiscono una buona via di mezzo, e macchine da cucire professionali e più di valore.

Che tipo di punti vi serve?

I tipi di punti che una macchina da cucire può offrire si dividono in due grandi categorie, i punti base e i punti opzionali. Ogni buona macchina da cucire, per quanto economica possa essere, deve quantomeno offrire punti basici necessari per effettuare lavori comuni, come ad esempio il punto dritto, il punto filza, il punto indietro e il punto a zig-zag. Più la macchina salirà di qualità, più saranno le tipologie di punti disponibili e punti opzionali pratici o decorativi verranno ad aggiungersi. Tra questi troviamo funzioni come l’asola, l’orlo invisibile e il punto di rinforzo.

Quali accessori ti servono?

Sebbene le macchine da cucire possono avere prezzi non indifferenti, in molti casi esse includono anche tutta una serie di accessori necessari per effettuare certi tipi di lavorazioni. Più avanti nella nostra guida descriveremo i principali accessori per macchine da cucire, tuttavia è importante sapere che la scelta di una macchina dipende anche dalle preferenze personali in termini di accessori.

Servizi e garanzia per gli acquirenti

Un ultimo fattore importante da considerare è la presenza o meno di una garanzia per gli acquirenti, specialmente se la macchina da cucire acquistata era di fascia alta o medio-alta. Solitamente, una buona macchina da cucire sarà coperta da una garanzia di lunghezza variabile che permetterà ai clienti di ripararla in determinate circostanze. Inoltre, le macchine di qualità possono presentare anche un numero telefonico che sarà possibile chiamare per ricevere assistenza in caso di problemi o necessità riguardanti il prodotto.

Tipi di Macchine da Cucire Divisi per Modalità di Funzionamento

Le macchine da cucire presenti sul mercato si dividono in tre grandi categorie in base alla modalità di funzionamento che presentano. Tra queste troviamo le macchine da cucire meccaniche, le macchine da cucire elettroniche e le macchine da cucire automatiche e computerizzate.

Macchine da cucire meccaniche

Le macchine da cucire antiche facevano affidamento tutte su questo tipo di modalità di funzionamento e, sebbene ora si siano implementati dei miglioramenti significativi, il principio base è rimasto lo stesso, ovvero la possibilità di lavorare e cambiare le impostazioni in maniera completamente manuale. Solitamente queste macchine sono fatte di metallo e per questo sono durevoli e resistenti. In più, l’assenza di parti elettroniche riduce il rischio che la macchina si rompa in maniera prematura. Possiamo infine dire che le macchine da cucire meccaniche sono una buona scelta anche per chi ama il vintage.

Macchine da cucire elettroniche

Alla base di questo tipo di macchine da cucire c’è un funzionamento elettronico che le distingue da quelle meccaniche. Qui possiamo trovare infatti un display che mostra le funzioni impostate e, attraverso l’utilizzo di appositi tasti, sarà possibile modificare impostazioni come il tipo di punto selezionato o la larghezza e la lunghezza dei punti. Sebbene il prezzo possa essere un po’ più alto, bisogna dire che le macchine da cucire elettroniche possono essere più adatte ai principianti in quanto relativamente più semplici ed intuitive da utilizzare.

Macchine da cucire computerizzate

Una macchina da cucire automatica è solitamente più costosa, ma permette di scegliere fra molte più funzioni e programmi. Qui troviamo spesso un display LCD tramite cui si può scegliere i punti da utilizzare o personalizzare le impostazioni standard per ottenere un risultato ancora migliore. Infine, queste macchine da cucire sono estremamente versatili proprio per l’alto numero di funzioni incluse.

Tipi di Macchine da Cucire Divisi per Funzionalità

Oltre che per modalità di funzionamento, è anche possibile dividere le macchine da cucire disponibili per tipologia di funzionalità offerta.

Macchine da cucire standard

Come suggerisce il nome, questo tipo di macchina da cucire offre tutte le funzionalità base che permettono di svolgere lavori di cucito standard. I tipi di punti offerti variano molto a seconda della marca e del modello selezionati, tuttavia la maggior parte di queste macchine da cucire includeranno punti come il punto dritto, il punto indietro, il punto a zig-zag, il punto sopraggitto e il punto filza. In questa categoria possiamo trovare una macchina da cucire portatile, ovvero una macchina da cucire piccola che includerà una maniglia per permettere all’utente di trasportarla facilmente da una stanza all’altra nel momento del bisogno.

Macchine da Ricamo

Le macchine da ricamo sono una categoria speciale che permette di effettuare lavori di ricamo sfruttando anche alcuni design specifici già installati sulla macchina. Solitamente le macchine da ricamo sono dotate di una porta USB che consente di importare facilmente i design preferiti dall’utente per poterli poi riprodurre fedelmente sul tessuto. Questo tipo di macchine si dividono in ricamatrici professionali, in gran parte automatizzate e sensibilmente più costose, e ricamatrici domestiche.

Macchine per il quilting

Le macchine per il quilting sono una tipologia specifica che consente di realizzare le trapunte in maniera più semplice. Una caratteristica tipica di queste macchine è la presenza di un braccio più lungo che permette di lavorare su pezzi di stoffa più grandi. Le macchine per quilting sono quindi in grado di cucire tessuti pesanti o molto spessi. Alcune volte è possibile trovare macchine da cucire tradizionali che includono però una modalità di patchwork e quilting che si può attivare a piacimento.

Macchina Tagliacuci

La macchina tagliacuci, chiamata anche macchina overlock, è una macchina da cucire complessa che può essere utilizzata in varie lavorazioni. La tagliacuci è provvista sia di punti base che di punti opzionali, e, al contrario delle comuni macchine da cucire, è presente anche una taglierina permette di eliminare istantaneamente il tessuto in eccesso dal bordo. Questo tipo di macchina da cucinare può essere riconosciuto grazie alla presenza di tre o quattro fili. In termini di stoffe su cui è possibile utilizzarla, la tagliacuci risulta particolarmente utile su tutti i tipi di tessuti, compresi quelli elasticizzati, il jersey o la maglina. Infine, questa macchina può dare un effetto professionale a certi tipi di design.

Cucitrice a mano

L’ultimo tipo di macchine da cucire su cui ci concentreremo ora sono le macchine da cucire mini. Più che vere e proprie macchine da cucire, queste ricordano più delle graffettatrici e sono state progettate per essere leggere e comode da trasportare e avere sottomano quando c’è bisogno di effettuare piccoli lavori cucitura o delle riparazioni. In poche parole, anche se ovviamente non hanno una grande varietà di funzioni disponibili agli utenti, queste macchine da cucire sono ottime per viaggiare.

Tipi di Macchine da Cucire Divisi per Livello di Difficoltà

Le macchine da cucire possono presentare delle differenze anche in termini di facilità d’utilizzo. In linea di massima, le macchine più semplici sono più adatte ai principianti, mentre quelle più complesse risulteranno utili ai professionisti. Vediamo ora più nel dettaglio queste differenze.

Macchine da cucire standard per principianti

Le macchine da cucire standard sono relativamente semplici da utilizzare e molto più economiche rispetto a quelle professionali, tutte caratteristiche che le rendono adatte a chi ha appena iniziato a praticare l’arte del cucito a macchina. Spesso le macchine standard non pesano molto e possono essere spostate da un luogo all’altro senza problemi. Infine, i loro design colorati le rendono più attraenti anche per i ragazzi o i bambini che desiderano iniziare a cucire a macchina.

Macchine da cucire per artigiani

Le macchine da cucire per artigiani appartengono ad una fascia di prezzo media. Il loro utilizzo è più complicato rispetto a quelle standard, tuttavia esse includono anche un range di funzioni, accessori, tipologie di punti e programmi molto più ampio. Queste macchine da cucire possono essere infatti usate sia per ricamare, che per effettuare lavori di patchwork di dimensioni non troppo grandi. Solitamente le macchine appartenenti a questa categoria sono macchine da cucire digitali, però si possono trovare anche dei validi modelli meccanici.

Macchine da cucire industriali professionali

Una macchina da cucire industriale è probabilmente la più durevole tra tutte le categorie descritte finora, però il suo prezzo è anche sensibilmente più alto. A differenza delle macchine da cucire per principianti o per artigiani, di solito le macchine industriali professionali non sono progettate per svolgere un gran numero di funzioni, ma sono bensì pensate per svolgere solo un compito specifico o uno specifico set di lavorazioni. Proprio per la loro natura industriale, queste macchine da cucire sono più veloci e più rumorose di quelle standard.

Come Funziona una Macchina da Cucire Moderna?

Quando si guarda una macchina da cucire in funzione, il suo funzionamento potrebbe sembrare complicato. Tuttavia, alla base c’è un principio alquanto semplice: due fili, uno inferiore e uno superiore, si incrociano nel centro del tessuto per creare le varie tipologie di punto. L’ago, con il suo movimento dall’alto verso il basso, sposta e trasporta il filo sul tessuto, realizzando i punti durante il suo percorso grazie all’aiuto del gancio rotante presente nella parte inferiore della macchina da cucire. Il compito di questo gancio è proprio di ricevere il filo, agganciarlo, e rotarlo per creare il punto.

Per far si che tutto ciò funzioni perfettamente, le varie parti della macchina devono però lavorare in sincronia. Qui di seguito troverete le informazioni principali necessarie per comprendere la funzione e il funzionamento delle parti fondamentali di una macchina da cucire:

  • Guidafilo: La guidafilo per l’avvolgimento della bobina è necessaria per creare la giusta tensione del filo quando si avvolge la bobina.
  • Filarello: Il filarello è la parte dove si inserisce la bobina vuota per l’avvolgimento del filo.
  • Bobina: La bobina è un rocchetto che contiene il filo inferiore. Per assicurarsi che la macchina funzioni come dovrebbe è necessario inserire correttamente la bobina.
  • Selettore della tensione: Nelle macchine meccaniche il selettore della tensione è una manopola che può essere girata per modificare la tensione del filo superiore in modo da ottenere il valore più adatto al tipo di tessuto su cui si sta lavorando. Nelle macchine elettroniche la tensione può essere modificata tramite i tasti.
  • Piedino: Il piedino preme la stoffa, tenendola ferma mentre si lavora. Diversi tessuti necessitano piedini diversi.
  • Nastro trasportatore: Permette di spostare la stoffa e creare nuovi punti man mano che la macchina procede.

Qui potrete trovare un video che spiega ulteriormente il funzionamento delle macchine da cucire.

Le Funzioni Più Importanti della Macchina da Cucire

Sebbene i vari modelli di macchine da cucire possano offrire funzioni diverse in base al prezzo e al tipo di macchina, alcune funzioni sono più importanti di altre, specialmente se si sta cercando una macchina da cucire versatile e che permetta di effettuare svariate lavorazioni. Di seguito abbiamo descritto le funzioni principali che dovrebbero incluse:

Selezione dei punti

La selezione dei punti permette, attraverso una manopola manuale o attraverso un display LCD nelle macchine da cucire automatiche o elettroniche, di decidere e selezionare quali punti utilizzare.

Larghezza e lunghezza dei punti modificabile

Molti modelli di macchina da cucire, specialmente se di tipo elettronico, permettono di modificare e personalizzare la larghezza e la lunghezza dei punti in base anche ai bisogni specifici dell’utente e del tipo di progetto su cui si sta lavorando.

Posizione dell’ago regolabile

Questa opzione permette di modificare la posizione dell’ago per poter posizionare i punti esattamente dove si ha intenzione di cucirli. Le posizioni disponibili variano a seconda del modello di macchina da cucire scelto.

Retromarcia

La funzione retromarcia serve per poter cucire più volte sugli stessi punti del tessuto senza dover obbligatoriamente spostare manualmente la stoffa. Questa funzione torna particolarmente utile quando bisogna rinforzare i punti di cucitura finali.

Doppio ago

Il doppio ago su una macchina da cucire permette di ottenere uno strumento più potente in grado di fare l’orlo anche sui tessuti più difficili da lavorare, come la maglina o il jersey.

Infila ago automatico

L’infila ago automatico appare spesso sotto forma di una leva azionabile per far sì che la macchina da cucire infili automaticamente l’ago. Questa funzione evita all’utente il duro lavoro di cercare il piccolo buco dell’ago per far passare il filo.

Bobina per avvolgimento automatica

Nelle macchine da cucire, una volta inserita una bobina vuota nell’apposito spazio, essa girerà per avvolgere il filo fino a quando risulterà quasi piena. A questo punto, la bobina si fermerà in modo automatico.

Griffa di trasporto

La griffa di trasporto, chiamata anche feed dog, è il meccanismo che muove il tessuto al di sotto del piedino mentre si sta lavorando con la macchina da cucire. Questo meccanismo è formato da dei dentini di piccole dimensioni in grado di far scorrere il tessuto.

Piano di lavoro illuminato

Molte delle macchine da cucire più moderne presentano una luce incorporata che permette di illuminare in maniera completa il piano di lavoro. In questo modo si potrà vedere bene il tessuto e il proprio lavoro senza bisogno di posizionare lampade aggiuntive.

Il pedale

Nelle macchine da cucire è presente un pulsante a forma di pedale che permette di regolare con facilità la velocità di cucitura della macchina.

I Tipi di Punti Più Importanti

Molte macchine da cucire moderne offrono la possibilità di scegliere fra decine, se non addirittura centinaia, di punti. Alcuni di questi sono punti opzionali, o decorativi, necessari solo ai professionisti o a chi ha bisogno di eseguire un particolare tipo di cucitura, tuttavia altri sono essenziali sia per i principianti che per gli esperti. Vediamo ora una descrizione dei tipi di punti più importanti:

Punto dritto

Il punto dritto è uno dei più utilizzati in assoluto, specialmente quando si svolgono lavori di orlatura. Modificando la lunghezza di questo punto è possibile ottenere dei risultati migliori in base al tipo di tessuto.

Punto imbastitura

Questo punto è un punto dritto con una lunghezza di punto lunga utilizzato soprattutto per lavori di imbastitura. Per ottenere questo punto è necessario allungare al massimo la lunghezza del punto.

Punto zig-zag

Come si può intuire dal nome, il punto zig-zag crea una linea a zig-zag sul tessuto. Solitamente questo punto viene utilizzato per chiudere il bordo del tessuto, e risulta particolarmente adatto a tessuti elastici.

Punto satin

Il punto satin, simile ad un punto a zig-zag molto fitto, è un punto decorativo ottimo per essere utilizzato sui bordi delle coperte o simili.

Punto elastico

Il punto elastico è un altro punto a zig-zag molto stretto, adatto per essere utilizzato a tessuti a maglia in quanto esso è in grado di adattarsi alla loro elasticità.

Punto elastico triplo

Questo tipo di punto elastico aiuta a rinforzare ulteriormente la cucitura su tessuti elastici, tuttavia è alle volte poco utilizzato in quanto risulta difficile da scucire.

Punto bordo arrotolato

Il punto bordo arrotolato è un tipo speciale di punto zig-zag eseguito grazie all’aiuto di un piedino particolare che permette di arrotolare l’orlo sui bordi tagliati.

Punto bordo

Il punto bordo è una linea di punti dritta utilizzata molto spesso per cucire i bordi della stoffa. Solitamente è usato sia come punto di rinforzo che come punto decorativo.

Punto copertura

Questo punto è ottenibile utilizzando una macchina da cucire regolare con doppio ago ed è solitamente trovato in indumenti pronti all’uso. Sul dritto del tessuto si trovano due file parallele di punti dritti, mentre sul rovescio si trova una fila di punti zig-zag.

Punto orlo invisibile

Il punto orlo invisibile è usato soprattutto per far in modo che l’orlatura risulti poco visibile, se non completamente invisibile. Tutto ciò che si vedrà sono dei piccoli puntini sull’indumento.

Punto asola

Il punto asola è utilizzato quando si devono realizzare modelli di tessuto con bottoni. A seconda del tipo di macchina da cucire, ci possono essere varie tipologie di asola disponibili.

Punto a conchiglia

Il punto a conchiglia è un tipo di punto a zig-zag con la forma di mezzaluna utile soprattutto per rifinire i bordi dei tessuti.

Punto overcast

Questo è un altro punto che può essere utilizzato per rifinire i bordi o per cucire punti su tessuti a maglia. Per creare questo punto esiste un apposito piedino overcast.

Punto shell tuck

Il punto shell tuck serve per rifinire gli orli di tessuti a maglia. Alle volte è possibile trovare questo punto anche su camicie da notte raffinate proprio per via della raffinatezza di questo punto.

Punto croce

Questo punto è per lo più usato per unire due pezzi di stoffa tra loro anche su tessuti elastici, però esistono anche altri punti che possono essere utilizzati per svolgere questa funzione.

Punto scala

Chiamato anche punto ladder o rampart, questo punto è usato per creare canali per fiocchi o elastici sul tessuto utilizzato.

Punto zig-zag multi step

Questo speciale tipo di punto zig-zag è maggiormente utilizzato per rifinire i bordi del tessuto, tuttavia può essere anche usato per unire due tessuti differenti.

Punto sopraggitto

Questo punto, chiamato anche punto overlock, è usato per sovrapporre il bordo della stoffa per evitare che essa si sfilacci. In questo modo gli indumenti saranno anche più resistenti durante il lavaggio.

Punti decorativi

La funzione principale dei punti decorativi presenti alle volte sulle macchine da cucire è quella di abbellire i capi di abbigliamento tramite l’uso di punti particolari. Tuttavia, imparare ad utilizzare al meglio questi punti può richiedere tempo e pazienza.

Le Tipologie di Aghi

Contrariamente a quanto si possa pensare, non tutti gli aghi per macchine da cucire sono uguali. Per ottenere il miglior risultato possibile è infatti necessario scegliere il tipo di ago adatto. Ecco qui una breve descrizione:

Ago universale

Gli aghi universali sono la tipologia di ago più comunemente utilizzata sulle macchine da cucire. Possono infatti essere usati su diversi tipi di tessuto, come le stoffe sintetiche e quelle a maglia. Tendenzialmente gli aghi più fini sono usati sulle stoffe leggere.

Ago ball point

Gli aghi ball point, chiamati anche aghi jersey, sono adatti soprattutto ad essere usati su tessuti stretch oppure a maglia. La loro caratteristica è una punta arrotondata pensata per non danneggiare la stoffa durante la cucitura.

Ago doppio

Gli aghi doppi, o gemelli, sono utilizzati soprattutto per i punti decorativi cuciti a velocità ridotta, però bisogna notare che non tutte le macchine da cucire sono progettate per poter usare questo tipo di aghi.

Ago per jeans

L’ago per jeans viene usato per I tessuti di spessore maggiore, proprio come il jeans o il denim. Questi aghi sono in grado di perforare in velocità il tessuto per evitare eventuali danni o rotture.

Ago per pelle

Gli aghi per pelle sono adatti alla cucitura della pelle e sono caratterizzati da una punta triangolare che permette all’ago di entrare nel pellame senza rovinarlo.

Accessori Standard ed Extra

Quando si acquista una macchina da cucire solitamente nel prezzo sono inclusi degli accessori base, o alle volte anche degli extra. Ecco qui una lista degli più importanti accessori che è possibile acquistare:

Diverse tipologie di piedini

Quasi tutti i modelli di macchina da cucire includono diversi tipi di piedino adatti a tessuti differenti. A seconda del piedino utilizzato sarà quindi possibile effettuare specifici punti o tipologie di cucitura.

Tra i piedini più comuni troviamo:

  • Piedino per arricciature
  • Piedino per orlo arrotolato
  • Piedino per nervature
  • Piedino per frange
  • Piedino per attaccare i bottoni

Kit di aghi

Alle volte il prezzo della macchina da cucire include un kit di aghi basilare che contiene le tipologie di ago più utilizzate sulla maggior parte dei tessuti. Solitamente il kit contiene tre o più aghi, da quelli universali fino a quelli adatti al jeans o alla pelle.

Filettatrice

La filettatrice è una piccola lama che, quando attaccata alla macchina da cucire, serve per tagliare i fili cuciti.

Spazzola

La spazzola per pulire è utile per effettuare la manutenzione di base della macchina da cucire, specialmente quando si tratta di eliminare la polvere dalle parti in plastica interne alla macchina. Tuttavia, quando ci si avvicina alle parti meccaniche presenti all’interno della macchina da cucire è opportuno prestare molta attenzione quando si lavora con la spazzola, di modo da non causare gravi danni.

Cacciavite

Il cacciavite torna utile quando bisogna smontare alcune parti avvitate sulla macchina da cucire per poter pulire o oliare le componenti interne. In poche parole, il cacciavite va utilizzato quando si effettua la manutenzione della macchina.

Cuscinetti in feltro

Alcune macchine da cucire includono dei cuscinetti in feltro pensati per ridurre il rumore prodotto dalla bobina quando gira, oppure per evitare che la superficie della macchina subisca dei danni a lungo andare.

Come Effettuare la Manutenzione

Per far sì che una macchina da cucire possa continuare a funzionare per anni a venire è necessario prestare molta attenzione alla sua manutenzione, prendendo anche dei piccoli accorgimenti per evitare che subisca dei danni.

Per prima cosa, bisogna sostituire gli aghi regolarmente dato che a lungo andare essi possono usurarsi e rovinare sia il tessuto su cui si lavora che la macchina stessa. Un altro fattore importante è la pulizia della macchina. Innanzitutto, bisognerebbe sempre coprire la macchina da cucire quando non la si sta utilizzando per proteggerla il più possibile dalla polvere. Inoltre, dopo ogni uso, o quantomeno dopo circa 8-10 ore di cucitura, è opportuno rimuovere la polvere e i fili con l’aiuto dell’apposita spazzola. Per rimuovere la lanuggine invece si può usare anche l’aria compressa.

Un passaggio molto importante per allungare la vita alla propria macchina da cucire è lubrificarla ogni qualvolta necessario. Per fare ciò si deve usare un olio specifico per questo tipo di macchine, avendo cura di applicarlo sulle parti meccaniche come indicato nel manuale di istruzioni.

Se invece la macchina da cucire ha subito dei danni importanti e ha bisogno di riparazioni, allora è consigliato rivolgersi a dei professionisti specializzati nella riparazione di questo tipo di strumenti.

Macchine da Cucire: Le Migliori Marche

Sebbene nei negozi e su internet sia possibile trovare una grande quantità di macchine da cucire prodotte da svariate marche diverse, alcuni produttori sono migliori di altri grazie alla loro pluridecennale esperienza in questo settore. Qui di seguito abbiamo riassunto le informazioni principali su quattro delle più importanti marche di macchine da cucire.

Singer

Questo marchio americano identifica una delle aziende specializzate in macchine da cucire più antiche. Chi è appassionato di cucito sicuramente ha avuto almeno un modello Singer, dato che la grande professionalità dell’azienda e la notevole affidabilità di lavorazione delle sue macchine sono famose in tutto il mondo. In aggiunta, Singer propone prodotti adatti a tutte le fasce di prezzo.

JUKI

La JUKI corporation di Tokyo è nata quasi 80 anni fa come associazione di circa 900 produttori di macchine da cucire. Al giorno d’oggi questa marca applica tecnologie ed elettronica avanzate ai suoi modelli, vantando un ottimo rapporto qualità prezzo sia nel settore delle macchine da cucire industriali che in quelle domestiche.

Bernette

Bernette, un marchio facente parte del gruppo svizzero Bernina Texile, è specializzata in macchine da cucire accessibili anche a chi non vuole spendere diverse centinaia di euro per il loro acquisto. I modelli meccanici o elettronici Bernette risultano affidabili e semplici da utilizzare, perfetti anche per i principianti.

Brother

Questa azienda giapponese è nata negli anni ’20 da due fratelli proprietari di un piccolo laboratorio di riparazioni per macchine da cucire fino a che nel 1954 nacque la sua prima affiliata negli Stati Uniti, la Brother International Corporation. Col passare degli anni, Brother ha continuamente aumentato la sua esperienza, progettando e costruendo modelli sempre diversi e innovativi.

FAQ

Quale marca di macchine da cucire è la migliore?

Fra tutti i vari produttori di macchine da cucire, una delle migliori marche è sicuramente la Singer per via dell’ottima qualità e dell’affidabilità dei suoi prodotti. In alternativa, Juki, Bernette e Brother sono anch’essi ottimi produttori.

Quale macchina da cucire è la più adatta per uso domestico?

Il modello base Bernina Bernette Sew&Go 1 è sicuramente adatto a piccoli lavori di riparazione o cucitura che possono comodamente essere effettuati da casa. In alternativa, anche la Singer Tradition 2263 o la Brother FS70WTS sono ottime soluzioni.

Quali macchine da cucire utilizzano i professionisti?

Solitamente i professionisti o gli esperti utilizzano macchine da cucire elettroniche in grado di offrire una grande quantità di punti, oltre che a programmi di cucitura più ricercati. I modelli per professionisti sono però tendenzialmente più costosi.

Quale macchina da cucire è più adatta per i principianti?

La Singer Tradition 2263 risulta essere il modello di macchina da cucire tradizionale più adatto ai principianti o a chi ha bisogno di un’ottima macchina ad uso domestico. Questo modello include i programmi di cucitura più importanti ed è alquanto semplice da usare.

Quale macchina da cucire è più adatta ad utenti intermedi?

Macchine da cucire come la Singer Brilliance 6160 o la Brother FS70WTS offrono una varietà di punti notevole che sicuramente può interessare a chi sa già come cucire a macchina e vuole sperimentare qualcosa in più.

Qual è la marca più affidabile?

Sicuramente la Singer è una delle migliori marche al mondo in termini di qualità e affidabilità delle macchine da cucire prodotte.

Le macchine da cucire antiche sono migliori?

In certi aspetti, come la resistenza e la facilità di utilizzo, le macchine da cucire antiche superano quelle moderne. Tuttavia, in termini di aggiornamenti e programmi, quelle nuove offrono molta più scelta.

Quali sono le cose più facili da cucire per principianti?

Tra gli oggetti più semplici da cucire a macchina troviamo le presine da cucina cucite con avanzi di tessuto, i sottobicchieri o i sottopiatti, e i grembiuli da cucina.

Conviene acquistare una macchina da cucire usata?

Acquistare una macchina da cucire usata è conveniente, specialmente se si comprano i prodotti delle marche più rinomate dato che essi sono costruiti per durare per anni a venire.

Scegliere la Macchina da Cucire Più Adatta

Come abbiamo avuto l’occasione di vedere nel corso di questa guida, i modelli di macchina da cucire disponibili sono davvero tanti e per effettuare la scelta migliore è necessario valutare alcuni fattori essenziali. Innanzitutto, è bene chiedersi quanti programmi di cucitura serviranno effettivamente e sulla base di questo valutare se acquistare una macchina per principianti o un modello più avanzato. Dopodiché serve anche considerare fattori come il tipo di stoffa che si intende cucire, gli accessori e gli aghi di cui si potrà aver bisogno e il budget che si ha a disposizione. Arrivati a questo punto, speriamo che la nostra guida vi sia stata utile nel trovare il modello di macchina da cucire che più fa per voi.

Clicca per votare questo post!
Totale: 0 Media: 0
Back to top button