ottimiprodotti.it dedica molte ore alla ricerca e ai test per aiutarti a trovare i prodotti migliori da acquistare. Ogni prodotto viene selezionato in maniera indipendente dal nostro team. Se acquisti qualcosa tramite i link dei nostri contenuti, possiamo guadagnare una piccola commissione.

Le migliori idropulitrici del 2021

Se volete mantenere il patio, le recinzioni esterne o le pareti perfettamente puliti, avete due opzioni: strofinare fino allo sfinimento o acquistare un’idropulitrice e risparmiare tempo. Sì, siamo grandi fan di quest’ultima opzione, e una buona idropulitrice gestisce in pochi minuti attività che richiederebbero ore di pulizia manuale. Tuttavia, alcuni di questi apparecchi sono decisamente migliori degli altri.

Per questo articolo, abbiamo fatto ricerche su più di 120 modelli di idropulitrici di 25 produttori. Abbiamo esaminato le loro specifiche tecniche e le prestazioni nei test della vita reale, oltre ai feedback dei clienti. Abbiamo notato che la maggior parte di esse pulisce abbastanza bene, ma esistono differenze notevoli in termini di praticità d’uso, stabilità, portabilità, livelli di rumorosità, opzioni per riporre gli accessori e design. Queste possono sembrare considerazioni minori, ma svolgono un ruolo determinante nel rendere più agevoli le vostre sessioni di pulizia.

Dopo un’attenta ricerca di tutti gli aspetti di cui sopra, abbiamo selezionato cinque idropulitrici adatte per diversi budget ed esigenze di pulizia. Che stiate cercando il più potente eliminatore di sporco sul mercato o uno strumento economico per la pulizia della bicicletta, abbiamo ciò di cui avete bisogno. Poiché scegliere solo cinque idropulitrici è stato più difficile che pulire il vialetto di casa, nelle nostre recensioni spieghiamo anche le differenze chiave tra modelli simili.

Se volete saperne di più sulle specifiche, gli accessori e altre peculiarità dell’idropulitrice, scorrete verso il basso per leggere la nostra guida all’acquisto. Questa include anche semplici suggerimenti per garantire che le vostre pulizie siano sicure e diano il risultato sperato.

Kärcher K5 Full Control

Kärcher K5 Full Control
La migliore in assoluto

Pro

  • Elevato potere pulente
  • Design di alta qualità
  • Sistema di regolazione della potenza a 3 livelli
  • Montaggio e sostituzione degli accessori facili
  • Le icone sugli accessori e sull’interruttore aiutano a scegliere la giusta intensità
  • Detersivo facile da aggiungere

Contro

  • Costosa
  • Il tubo è rigido e tende ad aggrovigliarsi
  • Pesante

Recensione

La Kärcher K5 Full Control è la migliore idropulitrice attualmente sul mercato. Offre pressione elevata e una portata sufficiente per la maggior parte delle esigenze. Inoltre, è realizzata con materiali durevoli. Ma soprattutto, ha diversi extra che semplificano la pulizia, come un ingresso per collegare una tanica di detersivo o icone illustrative su tutti gli accessori, che aiutano a scegliere quello giusto per ogni attività.

Nei test, la K5 ha fornito risultati eccellenti, sia nella rimozione dello sporco ostinato dal pavimento, sia nella pulizia più delicata delle recinzioni verniciate e delle superfici in plastica. Ha anche funzionato magnificamente sulle auto, eccellendo per facilità d’uso e controllo dell’intensità.

Il manico a grilletto ad alta pressione del K5 ha un display a LED che informa sul livello di pressione selezionato. Sono disponibili tre intensità, Soft, Medium e Hard, ciascuna accompagnata da un’icona che ne illustra lo scopo. Anche se non avete mai usato un’idropulitrice, non c’è il rischio di spazzare via accidentalmente tutta la vernice della vostra recinzione appena ridecorata (c’è anche un lucchetto, in modo da non poter cambiare per sbaglio la modalità). La quarta opzione è Mix; in questa modalità, il detergente viene aggiunto all’acqua, rendendo le attività come il lavaggio dell’auto un gioco da ragazzi. Kärcher vende detersivi per tutti i tipi di pulizia e la bottiglia deve essere semplicemente capovolta e collegata all’apparecchio. Ciò consente di risparmiare tempo, fatica e spreco; tuttavia, sarete vincolati ai detersivi del produttore (e ai relativi flaconi plug-in).

Il K5 è alimentato da un motore raffreddato ad acqua da 2100 watt, che può pulire fino a 40 m2 all’ora. La pressione massima raggiunge 145 bar e la portata dell’acqua i 500 l/h. La lunghezza del tubo è di 8 m, quella del cavo di alimentazione di 5m e il manico telescopico può essere allungato fino a 91 cm.

Queste caratteristiche offrono prestazioni impressionanti e comfort di pulizia, aspetti molto vantaggiosi per la maggior parte degli utenti che hanno case con giardino (nel caso in cui abbiate bisogno di ancora più potenza, controllate la nostra recensione del Kärcher K7 di seguito).

Ci è piaciuta la stabilità del K5 sulle ruote. Grazie al baricentro più basso, non può essere ribaltato facilmente, il che è fondamentale per la sicurezza. Il K5 scorre bene su superfici più dure come marciapiedi o cortili, sebbene sia preferibile trasportarlo su un prato. Il tubo da 8 metri è arrotolato su una ruota, il che è comodo per lo stoccaggio, e il cavo di alimentazione deve essere arrotolato a sua volta per essere riposto nel suo vano.

Il modello K5 Full Control viene fornito con due estremità; entrambe sono realizzate in robusta plastica e non hanno mostrato segni di usura dopo i test. L’accessorio Vario Power è il più versatile, in quanto consente di regolare la pressione dell’acqua in base alla superficie che state pulendo. L’accessorio Dirt Blaster è adatto per eliminare lo sporco ostinato, poiché fornisce un’azione potente e rotatoria.

La debolezza dell’idropulitrice K5, che diversi utenti hanno sottolineato, è che il tubo è un po’ rigido e incline ad aggrovigliarsi. Anche qualche metro in più di lunghezza non sarebbe stato una cattiva idea. Per quanto riguarda il cavo di alimentazione, il suo vano è un po’ piccolo. Se non prestate attenzione mentre lo arrotolate, non si adatterà bene e dovrete ricominciare da capo. Infine, come accennato prima, il K5 non è R2-D2 e fatica a muoversi su superfici più ruvide. Ha due maniglie per il trasporto, ma il peso di 12,7 kg potrebbe essere troppo elevato per alcuni utenti.

Se avete una superficie vasta da pulire, vale la pena acquistare il Kärcher K5 Premium Full Control Plus Home. Le specifiche sono esattamente le stesse, ma il pacchetto include una testa multi getto 3 in 1, il pulitore per esterni T350 (valutato molto bene nei test) e una bottiglia di detergente.

Il K5 Full Control vi sorprenderà piacevolmente per quanto sia facile da usare ed efficiente. Combinando un design robusto e di alta qualità, accessori con indicazioni d’uso chiare e un ingegnoso sistema detergente, rende la pulizia sicura, semplice e divertente. Sia che stiate cercando la vostra prima idropulitrice o che vogliate procurarvi un degno successore di un modello recentemente scomparso, il K5 diventerà presto la vostra arma preferita nella battaglia contro lo sporco.

Specifiche

  • Potenza del motore: 2100 W
  • Massima pressione dell’acqua: 145 bar
  • Massimo flusso: 500 l/h
  • Temperatura massima: 40°C
  • Lunghezza del tubo: 8 m
  • Lunghezza del cavo: 5 m
  • Dimensioni (L x P x A): 39,7 x 30,5 x 58,4 cm
  • Peso: 12,7 kg
  • Accessori inclusi: Tubo a getto regolabile, tubo rotante

 

Controlla il prezzo


Annovi Reverberi 4.0 Twin Flow

Annovi Reverberi 4.0 Twin Flow
La seconda classificata

Pro

  • Più economica rispetto a modelli simili
  • Elevatissimo potere pulente
  • Sistema di regolazione della potenza a 2 livelli
  • Produce un getto fino a 5 m di altezza
  • Facile montaggio e sostituzione degli accessori

Contro

  • Più rumorosa della maggior parte delle concorrenti
  • Alcuni utenti riferiscono che le parti si usurano in fretta
  • Pesante

Recensione

La Annovi Reverberi 4.0 Twin Flow è un’altra idropulitrice domestica altamente performante che si è comportata in modo convincente nei test. I suoi principali vantaggi sono il prezzo più accessibile, il flusso potente e il generoso pacchetto di accessori. Tuttavia, Twin Flow non ha un motore a induzione e la macchina stessa potrebbe essere troppo ingombrante per alcuni utenti.

Questo modello ha ricevuto molti elogi per il suo controllo dell’intensità, che consente di svolgere compiti delicati con la stessa efficacia di quando si deve eliminare lo sporco più ostinato. Ci sono due modalità, ed è possibile selezionarle ruotando l’interruttore. Il livello uno funziona per compiti meno pesanti, come lavare mobili da giardino o l’auro, consentendo di risparmiare energia e acqua. Il livello due aumenta il flusso del 50% e consente di risparmiare tempo quando è necessario gestire aree grandi e sporco molto ostinato. Con questa impostazione, il getto raggiunge i 5 metri e può essere utilizzato per pulire aree situate in alto, come balconi o tetti. Tuttavia, il flusso d’acqua aumenta fino a 810 l/h, quindi, non lasciate che vi trasporti via.

Non ci sono impostazioni di potenza sul grilletto, ma gli accessori inclusi affrontano il problema. La lancia a getto variabile è quella preferita dagli utenti ed è altamente versatile, in quanto consente di regolare lo spruzzo semplicemente ruotando la punta. L’innovazione di Annovi Reverberi è anche il cosiddetto Twin nozzle. Si tratta di una doppia testa, che consente il fissaggio di due accessori rotanti contemporaneamente. Questo aiuta a pulire aree grandi più velocemente. Tuttavia, questo accessorio doppio ha ottenuto feedback contrastanti e alcuni utenti ammettono di preferire il singolo, poiché la potenza è maggiore. Infine, è presente un contenitore per il detersivo, da collegare al tubo. Annovi Reverberi non offre varie versioni di questo stesso modello, ma è possibile ordinare accessori extra dal produttore stesso. Se prevedete di pulire serrande, piscine o aree simili, dovreste sapere che non esiste un pulitore per patio compatibile per questo modello (il più simile che potete ordinare è una spazzola rotante).

Dal punto di vista della potenza, Twin Flow vanta un motore da 2500 W e una pressione massima di 150 bar. La lunghezza del tubo è di 8 m, identica al Kärcher K5. Il tubo viene riposto in una bobina e il cavo di 5 metri ha un avvolgitore. Ci è piaciuto anche il fatto che Twin Flow ha uno spazio per ogni accessorio e che funziona con acqua calda fino a 50° C.

Venendo ai punti deboli, la mancanza del motore a induzione porta ad un livello di rumorosità più elevato. Alcuni utenti hanno anche commentato che i componenti sembrano meno robusti rispetto ad altre idropulitrici in loro possesso. Questo modello potrebbe non essere la scelta migliore per le attività più pesanti, ma ha un prezzo conveniente ed è adatto per l’uso domestico.

Specifiche

  • Potenza del motore: 2500 W
  • Massima pressione dell’acqua: 150 bar
  • Massimo flusso: 810 l/h
  • Temperatura massima: 50°C
  • Lunghezza del tubo: 8 m
  • Lunghezza del cavo: 5 m
  • Dimensioni (L x P x A): 38,7 x 38,8 x 89,5 cm
  • Peso: 14 kg
  • Accessori inclusi: Accessorio con getto variabile, 2 accessori rotanti a doppia testa, dosatore detergente

 

Controlla il prezzo


Annovi Reverberi AR 471

Annovi Reverberi AR 471
Miglior rapporto qualità/prezzo

Pro

  • Economica
  • Buona potenza
  • Buon pacchetto di accessori
  • Produce un getto fino a 5 m di altezza
  • Facile montaggio e sostituzione degli accessori

Contro

  • Tubo corto e nessun avvolgitubo
  • Buon pacchetto di accessori
  • Pesante

Recensione

Se desiderate un’idropulitrice economica per un utilizzo meno intensivo, la Annovi Reverberi AR 471 offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. Garantisce prestazioni di pulizia eccellenti e include un generoso set di accessori che soddisferà tutte le vostre esigenze.

L’AR 471 ha specifiche tecniche piuttosto impressionanti per il prezzo: un motore da 2100 W, una pressione di 160 bar e una portata d’acqua massima di 480 l/h. Può funzionare anche con temperature dell’acqua fino a 50° C. Tuttavia, il motore è spazzolato e non a induzione, un aspetto tipico dei modelli più economici. Alcuni utenti ammettono anche che l’AR 471 sembra più potente sulla carta che nella vita reale. Funziona bene per le normali attività domestiche, come la pulizia di marciapiedi, veicoli, terrazze o scale, ma non è il massimo per le sfide su larga scala e/o compiti più pesanti.

Essendo un’idropulitrice economica, l’AR 471 manca anche di alcuni extra dei modelli più costosi. Il tubo è lungo solo 6 metri e non ha la bobina, ma è immagazzinato su un avvolgitore. C’è solo una modalità di alimentazione e il manico in plastica non è telescopico, il che rende lo stoccaggio più impegnativo. Tuttavia, nessuno di questi aspetti è un problema o è indispensabile per una buona prestazione di pulizia.

La gamma di accessori inclusi compensa questi inconvenienti. Troverete una lancia a getto variabile, un accessorio rotante e un distributore di detersivo. Inoltre, l’AS 471 è dotato di un pulitore per patio per il trattamento di pavimenti e altre superfici ampie. Tenete presente che tutti gli accessori sono in plastica e non sembrano particolarmente robusti. La maggior parte degli utenti riferisce che funzionano abbastanza bene, ma alcuni hanno riscontrato perdite anche dopo pochi utilizzi.

Sebbene Annovi Reverberi AR 471 non possa competere con modelli che costano il doppio, si comporta bene per il prezzo che ha e non deluderà un utente occasionale. Si tratta di un’opzione conveniente per coloro che hanno bisogno di aiuto per compiti poco impegnativi. Se state cercando un modello economico ma efficiente, l’AR 471 offre la massima qualità per il suo prezzo.

Specifiche

  • Potenza del motore: 2100 W
  • Massima pressione dell’acqua: 160 bar
  • Massimo flusso: 480 l/h
  • Temperatura massima: 50°C
  • Lunghezza del tubo: 6 m
  • Lunghezza del cavo: 5 m
  • Dimensioni (L x P x A): 34 x 27 x 83 cm
  • Peso: 12 kg
  • Accessori inclusi: Accessorio a getto variabile, accessorio rotante, dosatore detergente, lavapavimenti

Controlla il prezzo


Kärcher K7 Full Control Plus

Kärcher K7 Full Control Plus
La migliore per i lavori pesanti

Pro

  • Elevatissimo potere pulente
  • Design di alta qualità
  • Sistema di regolazione della potenza a 6 livelli
  • Montaggio semplice
  • Accessorio 3 in 1 universale che si adatta alla maggior parte delle attività
  • Il display LCD e i pulsanti di controllo dell’alimentazione aiutano a scegliere la giusta intensità
  • Aggiungere il detersivo è facile
  • Tubo molto lungo
  • Si può usare acqua calda

Contro

  • Molto costosa
  • Il tubo è rigido e tende ad aggrovigliarsi
  • Più potente della maggior parte delle concorrenti
  • Molto pesante

Recensione

Se avete bisogno di una idropulitrice di buon livello per pulire ampie superfici con sporco ostinato, la Kärcher K7 Full Control Plus è la scelta migliore. La sua pressione di pulizia di 180 bar, combinata con un flusso d’acqua di 600 l/h, non lascia alcuna possibilità allo sporco. Rispetto alle idropulitrici più deboli, il K7 è anche piuttosto veloce (e i vostri vicini saranno gelosi).

In sostanza, il K7 è un K5 potenziato, che amplifica i punti di forza del predecessore e affronta alcuni dei suoi punti deboli. Il tubo si estende fino a 10 metri, rendendo molto più facili i lavori di pulizia su grandi superfici. La potenza extra emerge chiaramente nei test, in cui il K7 ha spazzato via lo sporco ostinato, come alghe e sporcizia, molto più velocemente dei suoi concorrenti. Questa idropulitrice utilizza anche acqua più calda (fino a 60° C), che aiuta a ripristinare l’aspetto originale delle superfici molto macchiate.

Anche l’impugnatura è stata aggiornata. Ci sono piaciute le icone del K5, ma il K7 è dotato di uno schermo LCD e di comodi pulsanti +/- che rendono il dosaggio della pressione e del detersivo ancora più semplice (ci sono sei livelli tra cui scegliere). Sono presenti anche altri extra che abbiamo amato nel K5. Questi includono la comoda maniglia telescopica, il sistema Plug & Clean per inserire rapidamente la bottiglia del detersivo e un motore raffreddato ad acqua da 3000 W, che riduce l’usura.

Il K7 Full Control Plus viene fornito con un solo accessorio incluso: la lancia multi getto 3 in 1; tuttavia, è così versatile e ben costruita che da sola è sufficiente. Questo accessorio può essere utilizzato come un getto ad alta pressione standard, una spazzola rotante per lo sporco e un distributore di detersivo. La pressione può essere regolata premendo i pulsanti sulla maniglia. Ciò consente di passare rapidamente e comodamente da un’attività di pulizia all’altra senza fermarsi per cambiare la lancia.

Per quanto riguarda i punti deboli, la potenza superiore del K7 ha un prezzo più alto e un peso extra (questa macchina pesa 18 kg). Da un lato, la costruzione più robusta lo rende più stabile del K5. Dall’altro, alcuni test hanno sperimentato qualche caduta quando viene trasportato su una superficie irregolare. Il K7 è anche uno dei modelli più rumorosi sul mercato e occupa uno spazio considerevole. Come con il K5, alcuni utenti trovano il tubo un po’ troppo rigido; inoltre, non c’è la bobina avvolgicavo. Questo viene riposto in una rete sul retro del dispositivo, che non è la soluzione più ordinata che abbiamo visto.

Inoltre, tenete presente che questo strumento richiede 16 ampere; controllate, dunque, se il vostro cortile/garage ha una presa adatta prima di acquistarlo. Analogamente al K5, la gamma K7 include anche una versione Premium Full Control Plus Home meglio accessoriata. Quest’ultima viene fornita con un detergente e un pulitore per patio T450 aggiornato, con una punta appuntita e bracci rotanti a doppio getto per una pulizia ancora più rapida ed efficiente di grandi superfici.

Ad essere sinceri, per una famiglia di medie dimensioni il K7 potrebbe essere troppo potente: la maggior parte degli utenti è perfettamente soddisfatta del più economico e più piccolo K5. D’altra parte, il K7 è progettato per un uso intensivo e per eliminare lo sporco più ostinato. La sua capacità si avvicina alle idropulitrici professionali, rendendola eccellente per piccole aziende e per lavori di pulizia su larga scala. Se avete bisogno di un’idropulitrice davvero invincibile, la Kärcher K7 Full Control Plus è quella da acquistare.

Specifiche

  • Potenza del motore: 3000 W
  • Massima pressione dell’acqua: 180 bar
  • Massimo flusso: 600 l/h
  • Temperatura massima: 60°C
  • Lunghezza del tubo: 10 m
  • Lunghezza del cavo: 5 m
  • Dimensioni (L x P x A): 46,3 x 33 x 66,7 cm
  • Peso: 18 kg
  • Accessori inclusi: Accessorio 3 in 1 Multi Jet

 

Controlla il prezzo


Bosch Advanced Aquatak 140

Bosch Advanced Aquatak 140
La migliore idropulitrice autoadescante

Pro

  • Elevatissimo potere pulente
  • Design di alta qualità
  • Facile montaggio e sostituzione degli accessori
  • Comodo avvolgitubo

Contro

  • Costosa
  • Molto rumorosa
  • Molto pesante
  • La potenza non può essere regolata dalla pistola

Recensione

Se non si dispone di un rifornimento idrico pressurizzato, l’uso di una idropulitrice potrà sembrare sconveniente, tranne nel caso della Bosch Advanced Aquatak 140. Dotata di motore a induzione da 2100 watt, questo modello autoadescante eccelle anche per il suo design robusto, molti accessori e abbastanza potenza per affrontare anche lo sporco più ostinato.

Con questo modello è possibile utilizzare una gamma più ampia di fonti d’acqua, ad esempio un serbatoio di acqua piovana. L’attrezzo in sé non è leggero (siate pronti a spostare ben 18 kg), ma le ruote grandi e agili e il manico telescopico compensano tutto ciò, rendendo più comodo il trasporto e lo stoccaggio. C’è anche uno spazio progettato per fissare in modo sicuro la lancia, che diventa utile in quanto non è necessario appoggiarla a terra quando si mette in pausa il lavoro.

Nei test, l’Aquatak 140 ha gestito la maggior parte delle attività in modo straordinariamente buono. Sfortunatamente, la potenza non può essere regolata sulla pistola stessa, ma gli accessori inclusi compensano questa pecca. La lancia a getto variabile è la più versatile, in quanto potrete cambiare l’angolo di spruzzo da un getto sottile ultra potente ad un delicato “ventaglio”, semplicemente ruotando la base. L’accessorio rotante “dirt-blaster” ha dimostrato di pulire rapidamente anche superfici molto sporche, mentre l’erogatore di schiuma è efficace ma delicato sulle auto. Se volete anche una spazzola multisuperficie per esterni, questa dovrà essere ordinata separatamente, poiché Bosch non offre un pacchetto completo.

La Bosch non include nemmeno un sistema per il detergente, ma la tanica da 450 ml si collega direttamente alla lancia. Questa può essere riempita con qualsiasi formula a vostra scelta. In generale funziona bene, ma se è necessario cambiare il detersivo per passare ad un’altra superficie, ci vorrà del tempo. Anche la lunghezza del tubo flessibile a pressione, di soli 8 metri, è un po’ limitante. D’altra parte, l’avvolgitubo Easy-Roll di Bosch è sorprendentemente conveniente e consente di rilasciare il tubo e riavvolgerlo in modo rapido e senza sforzo.

L’Aquatak 140 rappresenta la linea avanzata di idropulitrici Bosch; questi modelli di fascia alta sono pensati per i compiti più impegnativi. Per la maggior parte degli utenti, il 140 offrirà un valore migliore rispetto ai suoi fratelli Aquatak 150 e Aquatak 160. Questi ultimi due hanno una pressione massima e portate massime più elevate, ma sono anche più grandi, più pesanti e più costosi. La lunghezza del tubo è di soli 8 metri e nessuno di loro funziona con l’acqua calda. Nei test, l’Aquatak 140 ha mostrato una grande potenza per gestire le attività domestiche; dunque, la maggior parte degli utenti non dovrà pagare il sovrapprezzo. Se cercate un’idropulitrice economica, considerate anche la più piccola (ma più debole) Universal Aquatak 130.

Per quanto riguarda gli svantaggi, va detto che le idropulitrici non sono propriamente usignoli, ma l’Aquatak 140 è persino più voluminosa e rumorosa della maggior parte delle sue concorrenti. Sarebbe anche bello se avesse un tubo un po’ più lungo. Tuttavia, quando si tratta di pulire in modo efficiente e di facilità d’uso, non c’è nulla di cui lamentarsi. Ciascun componente è di alta qualità e ben studiato e gli accessori inclusi coprono la maggior parte delle esigenze di pulizia. Abbinando tutte queste qualità ad un sistema autoadescante, Aquatak 140 è un’idropulitrice in grado di rivolgersi a una vasta gamma di utenti.

Specifiche

  • Potenza del motore: 2100 W
  • Massima pressione dell’acqua: 140 bar
  • Massimo flusso: 450 l/h
  • Temperatura massima: 40°C
  • Lunghezza del tubo: 8 m
  • Lunghezza del cavo: 5 m
  • Dimensioni (L x P x A): 33 x 37 x 73,5 cm
  • Peso: 18 kg
  • Accessori inclusi: Lancia a getto variabile, accessorio rotante, dosatore detergente

 

Controlla il prezzo


Guida all’acquisto di un’idropulitrice

idropulitrice per auto

Quando si tratta di pulire le superfici esterne, niente batte un’idropulitrice, che essenzialmente è il cugino palestrato del classico tubo da giardino. Non stiamo esagerando: un tubo da giardino medio funziona ad una pressione di soli 2-3 bar, mentre anche l’idropulitrice domestica più debole fornisce almeno 25 volte più potenza.

È possibile utilizzare questa macchina per pulire qualsiasi cosa: mobili da giardino, biciclette, cortili, piscine, recinzioni e veicoli. Anche lo sporco più ostinato non ha scampo e qualsiasi superficie tornerà al suo aspetto originario in pochi minuti. Tuttavia, non si tratta solo di risparmiarvi un po’ di olio di gomito. Le idropulitrici più potenti possono anche trattare macchie di grasso, rimuovere gomme da masticare, vernice o graffiti che non potrebbero essere puliti in altri modi.

In questa guida vi spieghiamo come scegliere l’idropulitrice giusta per le vostre esigenze, come dare un senso a tutti quegli accessori e lance e come utilizzare la vostra nuova macchina in modo sicuro ed efficace. E se vi state ancora chiedendo se un simile investimento sia una buona idea, vi diamo la risposta nei prossimi paragrafi.

Ho davvero bisogno di un’idropulitrice?

Se prevedete di utilizzare un’idropulitrice diverse volte in un anno, acquistarla sarà più economico e conveniente del noleggio. Inoltre, una volta che avrete un attrezzo del genere, probabilmente lo utilizzerete più spesso di quanto pensavate. Nel caso in cui siate ancora indecisi (o abbiate bisogno di convincere il vostro coniuge), ecco i motivi principali per cui le persone acquistano queste macchine:

  • La pulizia con un’idropulitrice è incredibilmente veloce. Un lavoro che richiederebbe ore in genere può essere completato in pochi minuti. Potrete dunque rilassarvi nel vostro giardino impeccabilmente pulito sorseggiando una bevanda fresca.
  • Un’idropulitrice può gestire attività di pulizia che nessun altro strumento è in grado di eseguire. L’acqua esce dalla lancia con un’intensità che spazza via lo sporco, la muffa, le alghe e la sporcizia. Nessun tubo da giardino può competere.
  • Una volta che smetterete di usare il tubo da giardino, risparmierete anche molta acqua (e denaro sulle bollette). Alcune stime mostrano che le idropulitrici utilizzano anche 5 volte meno acqua rispetto ad un tubo da giardino.
  • Sarete anche in grado di completare voi stessi le attività di pulizia più impegnative, piuttosto che assumere un professionista: questo significa ancora più risparmio. Inoltre, mobili, recinzioni e cortili dureranno più a lungo (o almeno sembreranno più belli più a lungo), se tenuti puliti. Ciò significa che dovrete ridipingere meno spesso.
  • Infine, usare un’idropulitrice è divertente. Sarete solo voi contro lo sporco, e nel profondo del vostro cuore, sapete che la sporcizia è condannata. Vedere come le superfici che sono state ricoperte di sporcizia riacquistano il loro aspetto nuovo di zecca è profondamente soddisfacente.

Idropulitrici a benzina vs elettriche

Una volta che vi siete impegnati con l’acquisto di un’idropulitrice, dovreste sapere che ci sono due tipologie principali sul mercato. La differenza fondamentale sta nella fonte di alimentazione:

  • I modelli elettrici sono più comunemente utilizzati per attività di pulizia domestica della durata massima di un’ora. Non sono potenti come le idropulitrici a benzina, ma sono più silenziose, più economiche e di facile manutenzione. Sono anche migliori per l’ambiente. La maggior parte delle idropulitrici elettriche sono cablate e alimentate dalla rete elettrica; dunque, la loro portata è limitata dalla disponibilità di prese. Le idropulitrici a batteria possono essere utilizzate ovunque, ma sono più deboli e il tempo di funzionamento è limitato.
  • I modelli a benzina sono notevolmente più potenti e possono essere utilizzati in aree prive di prese elettriche, ma la loro potenza è solitamente troppo alta per i normali lavori domestici. Devono anche essere riforniti e oliati regolarmente, oltre che preparati per lo stoccaggio nella stagione in cui li utilizzerete meno. Anche i livelli di rumorosità e i prezzi sono notevolmente più alti. Infine, le idropulitrici a benzina non sono il massimo per l’ambiente.

Per questi motivi, riteniamo che la maggior parte degli utenti farà meglio ad acquistare un’idropulitrice elettrica. Non solo sono più economiche e hanno molta energia per le esigenze casalinghe, ma non richiedono quasi alcuna manutenzione. Le idropulitrici a benzina sono prevalentemente utilizzate per scopi industriali, ma se avete in mente alcuni progetti di pulizia per lavori davvero pesanti, li farete più velocemente con i modelli a benzina.

Di quanta potenza ho bisogno?

Le specifiche tecniche dell’idropulitrice possono sembrare strabilianti a prima vista, ma solo alcune sono davvero fondamentali per le prestazioni di pulizia. Innanzitutto, è necessario prestare attenzione alla pressione dell’acqua, misurata in bar. Questo valore descrive la forza massima con cui l’acqua colpirà una superficie. Una pressione più alta significa più forza pulente ed è il miglior indicatore delle attività che la vostra idropulitrice sarà in grado d svolgere:

  • Le idropulitrici entry-level avranno una pressione massima inferiore a 100 bar. Saranno abbastanza potenti per pulire la bicicletta, recinzioni o mobili da giardino, ma faranno fatica con macchie e sporco più ostinati. Di solito sono modelli a mano o in stile trolley, con ruote più piccole e tubi più corti.
  • Le idropulitrici di fascia media hanno solitamente una potenza di 100-120 bar, il che le rende ottimali per la pulizia di auto, cortili, vialetti. Tali modelli avranno ruote più grandi, un design più robusto e tubi più lunghi per un uso più versatile.
  • Le idropulitrici di fascia alta superano i 120 bar e sono la scelta migliore per coloro che hanno bisogno di pulire grandi aree, oggetti in pietra, roulotte o veicoli a quattro ruote motrici. Hanno motori potenti, design e lance di alta qualità e tubi lunghi, offrendo la massima versatilità e facilità d’uso. I dispositivi oltre i 140 bar possono essere considerati semi-professionali e sono abbastanza potenti da danneggiare le superfici più delicate, se utilizzati in modo improprio. Per questo motivo, consigliamo idropulitrici con tarature regolabili che hanno un campo di applicazione più ampio. Anche il tipo di lancia utilizzata e la distanza dalla superficie di pulizia influiranno sulla pressione.

Un’altra specifica a cui prestare attenzione è la portata, che indica quanta acqua viene fatta passare attraverso la lancia in un’ora. Un flusso più elevato indica che lo sporco verrà portato via più rapidamente e finirete il lavoro in meno tempo.

Un’idropulitrice di fascia media per uso domestico erogherà circa 400 l/h. Le idropulitrici entry-level hanno portate inferiori (circa 300 l/h, o anche meno), mentre i modelli per impieghi gravosi circa 500-600 l/h.

Per confrontare diversi modelli con pressione massima e portata simili, è possibile moltiplicare queste due cifre. Più alto è il valore che otterrete, più impressionante sarà il potere pulente. Ma in pratica, la differenza di solito è di pochi secondi. La qualità della costruzione delle singole parti, così come il design, influenzeranno maggiormente l’efficienza di pulizia.

Anatomia dell’idropulitrice

Ci sono alcuni aspetti cruciali sulle idropulitrici che vanno oltre le specifiche. Prestare attenzione anche a questi, prima di acquistare, vi permetterà di ottenere un attrezzo che si adatta meglio alle vostre esigenze.

Il motore

Le idropulitrici più economiche di solito hanno motori più deboli (circa 1200-1600 W), mentre una macchina di fascia alta vanterà oltre 2000 W. Tuttavia, il tipo di motore è importante quanto il wattaggio.

Le idropulitrici elettriche hanno tre tipologie principali di motore:

  • I motori universali sono utilizzati in idropulitrici economiche e piccole (di solito modelli entry-level e di fascia media). Tali motori sono meno costosi da realizzare, ma funzionano abbastanza bene per i lavori meno gravosi. Uno svantaggio è che tendono ad essere rumorosi ed emettono uno sgradevole suono lamentoso.
  • I motori a induzione sono più potenti e durano più a lungo. Hanno anche livelli di rumorosità più bassi, simili ad un ronzio. Tuttavia, il loro prezzo aumenta. Troverete tali motori montati su idropulitrici in grado di svolgere compiti più pesanti.
  • I motori raffreddati ad acqua sono i più costosi. Fondamentalmente, sono motori a induzione più avanzati in cui l’acqua viene utilizzata per raffreddare il motore. Ciò aumenta notevolmente la durata e riduce al minimo l’usura.

Tubo e cavo

Se il motore è il cuore di un’idropulitrice, il tubo è l’arteria principale ed è assolutamente cruciale per le prestazioni di pulizia. Più questo è lungo, più facile diventa l’utilizzo, poiché sarete in grado di muovervi senza trascinare l’idropulitrice stessa.

Le idropulitrici entry-level sono dotate di tubi da 3-5 metri (se volete pulire l’auto, 5 metri è il minimo), quelli di fascia media hanno solitamente tubi da 6-8 metri; e i migliori modelli possono avere tubi lunghi fino a 10 metri.

Tuttavia, la lunghezza è solo una delle caratteristiche che contano. La maggior parte delle idropulitrici è dotata di un tubo di plastica che può essere rigido ed è più incline ad aggrovigliarsi. I tubi in poliuretano hanno una migliore flessibilità e durata e sono anche più leggeri. Quando è necessario sostituire o aggiornare il tubo, controllate nel manuale il diametro, la lunghezza e la pressione nominale appropriati per il modello. Le idropulitrici più potenti di solito hanno tubi più spessi e più larghi che possono sopportare pressioni più elevate senza scoppiare.

Un altro aspetto che influisce sulla portata è il cavo di alimentazione. La maggior parte delle idropulitrici elettriche ha una lunghezza del cavo di 5 metri. Se è necessario utilizzare una prolunga, assicuratevi che sia adatta per l’uso all’aperto e abbia un amperaggio adeguato (13 ampere è il minimo per l’utilizzo di un’idropulitrice e alcuni modelli richiedono fino a 16 ampere).

Stoccaggio

Il tubo e il cavo di alimentazione possono avere un avvolgitore o una bobina per facilitare lo stoccaggio. Le bobine sono più convenienti (poiché il tubo può essere semplicemente ritirato invece di avvolgerlo attorno a un gancio), ma alzeranno anche il prezzo. I modelli con tubi più corti avranno semplicemente un gancio.

Il nostro consiglio è di acquistare modelli con possibilità di stoccaggio per tenere a portata di mano lance e accessori di ricambio (come modanature in plastica o una rete). Ciò garantisce che gli accessori non vadano persi e siano sempre pronti per l’uso.

Design

La stabilità è essenziale per un’idropulitrice. I modelli più economici e più piccoli sono particolarmente inclini a cadere mentre vi muovete. Cercate modelli con base allargata e/o baricentro abbassato, che possono migliorare molto la stabilità.

Poiché le idropulitrici tendono ad essere pesanti, le ruote grandi e manovrabili offrono un vantaggio significativo, dato che consentono di trascinare facilmente la macchina su un patio o in un garage. Maggiore è il diametro della ruota, più mobile sarà l’idropulitrice. Inoltre, controllate se la maniglia è abbastanza alta da poter tirare la macchina senza dovervi chinare.

Fornitura d’acqua

Non importa quanto sia performante l’idropulitrice che acquisterete: questa sarà inutile se non c’è una fonte d’acqua compatibile nelle vicinanze. La maggior parte dei modelli necessita di una fornitura di acqua pressurizzata e non funzionerà con l’acqua proveniente da un pozzo o da un serbatoio di acqua piovana.

Se non è possibile collegarsi ad un rubinetto che eroghi acqua pressurizzata, cercate un’idropulitrice autoadescante. Inoltre, si consiglia di acquistare un filtro e collegarlo alla linea di alimentazione per proteggere la pompa da contaminanti.

Infine, controllate se la vostra idropulitrice utilizza acqua fredda o permette di aumentare la temperatura (questi ultimi modelli sono più performanti, dato che l’acqua calda pulisce meglio). Alcune idropulitrici riscaldano l’acqua a 60° C: questi sono i modelli migliori per compiti di pulizia impegnativi, o per rimuovere lo sporco ostinato.

Detergenti

Ad essere sinceri, molti utenti ammettono di non aver bisogno di formule detergenti e di ottenere risultati splendidi solamente con l’acqua. Se non siete d’accordo, controllate se il modello che volete acquistare può essere utilizzato con un detergente per la pulizia (e se sì, come funziona il sistema).

Alcuni modelli avranno serbatoi detergenti incorporati, mentre altri sono dotati di attacchi speciali. I serbatoi incorporati sono più comodi da usare, mentre un serbatoio esterno può essere fastidioso e sembrare goffo. Alcuni modelli di fascia alta hanno sistemi avanzati che consentono un rapido passaggio da un detergente all’altro, come il sistema Plug & Clean sulle lavatrici Kärcher.

Se dovete acquistare un detersivo, è meglio seguire le raccomandazioni del produttore. Scegliete un prodotto specifico per le idropulitrici e il tipo di superficie che dovete pulire. Ciò non solo vi fornirà i migliori risultati, ma prolungherà anche la durata di accessori e connettori.

Le lance

La lancia è una delle parti più vulnerabili di un’idropulitrice. Deve essere abbastanza leggera da garantire un uso confortevole, ma evitare che le pareti si deformino o si rompano. Le idropulitrici più economiche di solito hanno una lancia di plastica, mentre quelle di metallo sono più resistenti ma anche più costose. Le idropulitrici più avanzate, invece, possono avere diverse lance per un uso più versatile.

Una lancia telescopica è comoda per raggiungere superfici più in alto, come le pareti del secondo piano. Una lancia angolata è invece utile per pulire sotto le auto e i mobili da giardino.

Il modo migliore per evitare di danneggiare la lancia è appenderla quando non viene utilizzata (una buona idropulitrice avrà un gancio/supporto adatto allo scopo). Evitate di appoggiare la lancia a terra perché potrebbe rompersi, se calpestata. Se la vostra idropulitrice è dotata di una lancia di plastica e si danneggia, potrete acquistarne una sostitutiva o passare ad una versione in metallo più robusta.

Interruttore e maniglie

La maggior parte delle idropulitrici funziona solo quando l’interruttore è premuto e si spegne una volta rilasciato. Per evitare incidenti, è anche presente un blocco di sicurezza. I modelli più costosi hanno generalmente lance a spruzzo ergonomiche e interruttori più efficienti, che sono semplicemente più comodi da tenere in mano e da usare.

Le maniglie sono un altro elemento fondamentale che contribuisce all’ergonomia. Le maniglie a scomparsa sono comode in quanto possono essere estratte ad un’altezza conveniente quando è necessario trascinare la macchina e, successivamente, spinte all’indentro per risparmiare spazio di archiviazione. Ci sono piaciuti anche i modelli con diverse maniglie, in quanto offrono più opzioni per il sollevamento e il trasporto.

Punte della lancia

Le punte servono a disperdere il getto d’acqua verso la superficie. E, a seconda del design, ognuna di esse è adatta per uno scopo particolare. La vostra idropulitrice probabilmente avrà solo una o due punte, sufficienti per la maggior parte delle attività. Se avete bisogno di accessori extra, questi possono essere ordinati separatamente e di solito non sono costosi. Controllate sempre il manuale per sapere come utilizzare correttamente ogni punta e per quali superfici è destinata.

Ecco i tipi di punte più comuni:

  • Punte a getto fisso: sono disponibili in diverse varianti, da zero a 40°. La forma e la pressione del getto non possono essere regolate; più stretto è l’angolo, più potente sarà la pressione. Una punta a 0 gradi è la più potente (così potente che può danneggiare le superfici delicate e causare gravi lesioni se utilizzata in modo improprio). Le punte da 15 o 25 gradi sono ottimali per la maggior parte delle attività di pulizia domestica. Sono ancora abbastanza potenti da rimuovere anche lo sporco ostinato, ma meno pericolose. Una punta a 40 gradi fa fuoriuscire l’acqua su un’area più ampia ed è comoda per il risciacquo.
  • Punta a getto variabile: per evitare di trasportare diverse lance a getto fisso, alcuni produttori le sostituiscono con una a getto variabile. Quando si ruota la punta, lo spray può essere regolato da un getto stretto ad un “ventaglio”. In generale, le punte a getto fisso tendono ad essere più robuste di quelle variabili. Ma se avete bisogno di una idropuitrice per le attività in casa, l’uso che ne farete non sarà abbastanza intenso da permettervi di sperimentare molta differenza. Una punta regolabile è anche più pratica, in quanto non è necessario metterla in pausa e cambiarla quando si passa da un’attività all’altra.
  • Una punta rotante (o turbo), chiamata anche dirt-blaster, offre un getto d’acqua rotante contro lo sporco. L’area coperta di solito è simile a una lancia a 25 gradi. La spazzola per lo sporco è l’opzione migliore quando si affrontano sfide di pulizia particolarmente difficili, come la rimozione di gomme da masticare, olio o grasso.
  • Punta multifunzione: questi puntali combinano più accessori in uno, consentendo di passare dal getto fisso all’azione rotante o all’erogatore di schiuma. Funzionano in modo simile alle punte a getto variabile; la differenza è che è possibile modificare non solo l’angolo di spruzzo, ma anche il tipo di getto.

Accessori aggiuntivi

Prima di acquistare, controllate attentamente quali accessori sono inclusi, poiché la maggior parte dei modelli di idropulitrici sono disponibili con diversi pacchetti. È possibile ordinare eventuali accessori extra in un secondo momento, ma di solito risulta più costoso rispetto ad acquistare la giusta combinazione dall’inizio. D’altra parte, è bene non pagare più del dovuto per gli accessori di cui non avrete effettivamente bisogno, poiché una lancia a getto variabile può fare miracoli.

Ecco gli accessori più comuni e le loro funzionalità:

  • Detergente per superfici/patio: questo è l’accessorio più popolare, poiché funziona meravigliosamente nei grandi spazi, come un vialetto o un patio. Contiene da uno a tre accessori rotanti all’interno di un involucro rotondo. Questi possono coprire un’area più ampia, mentre l’involucro impedisce all’acqua sporca e ai detriti di volare in tutte le direzioni (e potenzialmente di sporcare o danneggiare i fiori o l’auto). Potrete anche pulire grandi aree con una lancia standard, ma il pulitore per esterni consente di risparmiare tempo e crea meno disordine. Vi impedirà anche di chinarvi, cosa di cui la vostra schiena ringrazierà. Alcune idropulitrici hanno anche delle maniglie, che consentono di utilizzarle su superfici verticali.
  • Erogatore di schiuma e distributore di detersivo: questi strumenti erogano una schiuma densa su una superficie per rimuovere lo sporco. In questo modo è possibile ottenere risultati perfetti senza utilizzare un getto d’acqua ad alta pressione che potrebbe causare danni. Basta lasciar agire la schiuma e risciacquare delicatamente in seguito. Se prevedete di utilizzare l’idropulitrice per la pulizia della vostra auto, barca o oggetti simili, assicuratevi che il modello che avete scelto possa essere utilizzato con un detergente e abbia un buon erogatore.
  • Spazzole: sono utili per pulire le superfici delicate quando non è possibile utilizzare una pressione molto alta (ad esempio nelle serre). Le setole agiscono in aggiunta al getto d’acqua e puliscono più velocemente. Alcune setole sono fisse, mentre altre ruotano per spingere via lo sporco dalla superficie più attivamente.

Sicurezza

I getti ad alta pressione prodotti delle idropulitrici sono abbastanza potenti da causare gravi lesioni alla pelle e ai tessuti. Possono anche danneggiare le superfici più delicate se usati senza cautela. Seguendo alcuni semplici consigli sarete sicuri che la vostra nuova idropulitrice faccia male solo allo sporco:

  • Indossate sempre scarpe chiuse e occhiali protettivi quando utilizzate un’idropulitrice. In nessun caso dovreste rivolgere il getto verso voi stessi o qualcuno nelle vicinanze;
  • Le idropulitrici spesso producono livelli di rumorosità superiori a 80-90 dB, che possono danneggiare l’udito. Indossate sempre protezioni acustiche per evitare danni.
  • Rimanete ad una distanza di 1-1,5 metri dall’oggetto che intendete pulire. Spostarsi due volte più lontano dimezza la pressione contro la superficie.
  • Se la vostra idropulitrice è dotata di più lance e/o ha la pressione regolabile, iniziate con l’opzione meno potente. Sarete sorpresi di quanta energia hanno questi dispositivi. È meglio aumentare gradualmente la pressione se lo sporco non vuole cedere piuttosto che portarlo via insieme con tutta la vernice.
  • Se si lava una superficie per la prima volta, è meglio testare prima il getto su un’area poco appariscente per evitare di danneggiare la finitura. Su superfici delicate utilizzate solo erogatori a spruzzo o schiuma e aumentate la distanza.

Conclusioni

Siamo certi che una volta che l’idropulitrice entrerà nel vostro arsenale di pulizia, diventerà rapidamente il vostro strumento preferito e farà miracoli sulle superfici più sporche. Vi risparmierà anche molto tempo, acqua e frustrazione, e renderà gli ospiti gelosi del vostro cortile immacolato.

Nei test, il Kärcher K5 Full Control ha eliminato lo sporco ostinato con disinvoltura ed è stato un piacere da usare, motivo per cui si è guadagnato il primo posto nella nostra classifica. In alternativa, Annovi Reverberi 4.0 Twin Flow e Annovi Reverberi AR 471 offrono entrambi ottimi risultati senza costare una fortuna.

Chi è alla ricerca di un modello autoadescante rimarrà colpito dalla potenza e dalla qualità del Bosch Advanced Aquatak 140. Infine, se il budget non è un problema, il Kärcher K7 Full Control Plus vanta caratteristiche premium che valgono il suo prezzo.

Qualunque cosa scegliate, sarete in grado di cancellare macchie secolari. Le pulizie non sono mai state più divertenti: garantito!

Clicca per votare questo post!
Totale: 0 Media: 0
Back to top button