ottimiprodotti.it dedica molte ore alla ricerca e ai test per aiutarti a trovare i prodotti migliori da acquistare. Ogni prodotto viene selezionato in maniera indipendente dal nostro team. Se acquisti qualcosa tramite i link dei nostri contenuti, possiamo guadagnare una piccola commissione.

Miglior Microonde 2021

In questa guida all’acquisito vedremo come scegliere il miglior microonde per la vostra casa. Può sembrare una decisione molto semplice da prendere, ma in realtà questo genere di elettrodomestico possiede diverse varianti, funzioni e modalità che possono incidere sia sul prezzo sia sul suo effettivo funzionamento. Ecco perché analizzeremo tutto nel dettaglio, sottolineando i vari aspetti che possono risultare essenziali, e quelli che invece sono superflui o talvolta inutili. Siamo sicuri che alla fine di questa guida saprete sicuramente distinguere un forno microonde combinato ventilato da un modello più semplice e, quindi, potrete scegliere il modello perfetto.

Candy CMG2071M

Candy CMG2071M
Candy CMG2071M – Il miglior modello di base

Pro

  • 20 litri
  • 700-900 Watt
  • griglia
  • pulsante express (30 sec)
  • funzioneDefrost
  • 5 livelli di potenza
  • timer
  • blocco di sicurezza per bambini

Contro

  • nessuna funzione grill
  • le istruzioni in italiano non sono eccezionali

Recensione

Questo è sicuramente il miglior microonde economico che troverete sul mercato perché, oltre ad un prezzo alla portata di tutti, permette anche di utilizzare tante funzioni. Tra queste, ad esempio, possiamo mettere in risalto la possibilità di utilizzare ben cinque potenze, ovviamente la funzione di scongelamento e la griglia per cuocere o riscaldare la carne. Per quanto riguarda lo scongelamento, poi, c’è da segnalare che non si tratta della semplice funzione, ma prevede anche la possibilità di inserire il peso dell’alimento e sarà il sistema del forno a capire il tempo necessario per attivarsi. Ma queste non sono le uniche caratteristiche che meritano la vostra attenzione. Chi ha dei bambini in casa, ad esempio, può contare sul sistema di sicurezza che permette la chiusura totale. C’è poi anche il timer che vi avviserà quando il tempo è finito. Si tratta di un forno non molto grande, la sua capienza è di 20 litri, che potete appoggiare in qualunque angolo della cucina.

Ovviamente, essendo un modello economico, dovrete comunque fare a meno di alcune caratteristiche. Tra queste c’è il grill. Da segnalare anche le istruzioni in italiano non sono così soddisfacenti e molte caratteristiche e funzioni non vengono spiegate nel modo giusto.

Specifiche

  • Potenza (W): 700
  • Capacità (litri): 20
  • Grandezza del piatto: 24,5
  • Dimensioni (cm): 45.2 x 26.2 x 33.5 cm
  • Peso (kg): 11
  • Funzioni: Scongelamento automatico, timer, 5 livelli di potenza

Controlla il prezzo


Candy CMXG20D

Candy CMXG20D
Candy CMXG20D – Il migliore con il grill

Pro

  • 700 W
  • 20 litri
  • griglia
  • app di cucina
  • 40 programmi
  • capacità di disattivare i segnali sonori
  • possibilità di spegnere il display (risparmio energetico)

Contro

  • l’interfaccia non è intuitiva 

Recensione

Se siete alla ricerca del miglior microonde con la funzione grill, allora siete arrivati nel posto giusto. Questo modello di Candy, infatti, presenta diversi importati caratteristiche, e tra queste anche la modalità grill. Ha una potenza di circa 700 watt e una capienza di 20 litri. Il forno, quindi, non è grandissimo, e questo ovviamente vi permetterà di posizionarlo nel posto migliore senza problemi. Il numero dei programmi a vostra disposizione è davvero incredibile: ci sono oltre 40 programmi tra cui scegliere. Inoltre, c’è anche la possibilità di eliminare i segnali acustici, magari quando avete ospiti a casa oppure se state partecipando ad un meeting. E se non dovesse bastarvi, ci sono anche le funzioni di risparmio energetico. In pratica, il display andrà in stand-by quando non lo state usando e questo vi permetterà di risparmiare un po’ di energia elettrica. Infine, c’è anche una comoda applicazione ideata da Candy in cui troverete informazioni, aggiornamenti, ricette e consigli.

C’è da dire che probabilmente con tutte queste funzioni disponibili, il display può apparire un po’ complicato e non semplice da usare, almeno all’inizio.

Specifiche

  • Potenza (W): 700
  • Capacità (litri): 20
  • Grandezza del piatto: 24,5
  • Dimensioni (cm): 44 x 35.75 x 25.9 cm
  • Peso (kg): 12,2
  • Funzioni: Mantenimento al caldo, piatto girevole, grill

Controlla il prezzo


Samsung MC28H5015AS

Samsung MC28H5015AS
Samsung MC28H5015AS – Il migliore combinato

Pro

  • 900-1500 W
  • 28 litri 
  • microonde, grill, combinato
  • 35 programmi
  • rivestimento interno in ceramica
  • funzione preparazione yogurt e pasta

Contro

  • la regolazione dell’impostazione potrebbe essere più semplice
  • temperatura massima ventilata 200 gradi

Recensione

Questo modello di Samsung è probabilmente il miglior microonde combinato, o comunque tra i migliori, che potrete trovare sul mercato. Ha una capacità di 28 litri, e quindi è abbastanza grande. Le sue dimensioni sono compatte e quindi non dovreste avere molta difficoltà a trovare un posto dove appoggiarlo.

La potenza può essere variata e parte da 900 watt fino ad arrivare a 1500 watt, e vi permetterà di cucinare anche a partire da ingredienti crudi grazie alla sua funzione di forno ventilato. Inoltre, è disponibile anche la funzione di grill: insomma è un forno e microonde insieme. Considerate, però, che la temperatura interna può raggiungere i 200 gradi e non è proprio il massimo, almeno per quanto riguarda il forno. Il suo prezzo, viste le tante caratteristiche, è sicuramente più alto rispetto a tanti altri modelli.

Da segnalare anche la funzione di deodorizzazione che, come conferma la casa produttrice, “elimina rapidamente i cattivi odori in modo che gli alimenti abbiano sempre un odore fresco e delizioso”.

Per quanto riguarda i contro, o quantomeno qualche difficoltà con questo forno a microonde, probabilmente possiamo dire che la regolazione della temperatura e le funzionalità dello schermo potrebbero essere più semplici.

Specifiche

  • Potenza (W): 900-1500 watt
  • Capacità (litri): 28
  • Grandezza del piatto: 32 cm
  • Dimensioni (cm): 51.7 x 31 x 47.6 cm
  • Peso (kg): 17,5
  • Funzioni: Microonde ventilato, Power Defrost, Grill

Controlla il prezzo


Whirlpool MWF 427 SL

Whirlpool MWF 427 SL
Whirpool MWF 427 SL – Il migliore con la funzione Steamer

Pro

  • 25 litri
  • 800-1000 W
  • grill, grill combinato,Crisp, scongelamento, vapore
  • griglia alta e piattoCrispsono inclusi 
  • FunzioneAutoClean
  • possibilità di disattivare i segnali sonori

Contro

  • serve un po’ di pratica per abituarsi a tutte le funzioni 

Recensione

Questo modello di Whirpool è probabilmente il miglior forno a microonde che troverete sul mercato con la funzione Steamer. Questa modalità vi permetterà di cucinare a vapore grazie alla presenza di un recipiente appositamente creato. Ha anche la funzione Crisp, ovviamente con l’apposito piatto incluso, e questo è sicuramente un altro punto a favore. Per scongelare velocemente il cibo, poi, c’è il JetFrost, ovvero una modalità che garantisce dei tempi davvero rapidi.

Whirpool è molto fiera delle dimensioni del suo forno e spiega che “la cavità priva di piatto girevole consente l’inserimento di piatti più grandi e con forme diverse, con il 20% di spazio in più (diagonale pirofile fino a 40 cm). Cavità da 25 litri con spazio utile paragonabile ad un 30 litri”.

È possibile togliere momentaneamente i segnali acustici e prevede anche la modalità AutoClean. Il forno, infatti, provvederà a pulirsi praticamente da solo. Naturalmente queste funzioni e questa qualità si rispecchiano anche nel prezzo, che è decisamente alto e non alla portata di tutti.

Specifiche

  • Potenza (W): 800 watt
  • Capacità (litri): 25
  • Grandezza del piatto: fino a 40 cm
  • Dimensioni (cm): 42.6 x 49 x 32 cm
  • Peso (kg): 15,5
  • Funzioni: funzione Steamer, piatto Crisp, grill

Controlla il prezzo


Severin MW 7892 Retro

Severin MW 7892 Retro
Severin MW 7892 Retro – Il miglior forno a microonde vintage

Pro

  • 20 litri
  • 1.000 Watt
  • funzione grill
  • display con orologio

Contro

  • le icone dei pulsanti non sono intuitive (è necessario leggere le istruzioni per capire cosa significano) 

Recensione

Severin ha ideato questo modello adatto soprattutto a tutti gli amanti della moda passata e con un tocco di vintage. È abbastanza piccolo, visto che ha una capacità di 20 litri, ma ciò nonostante sarà perfetto per due persone. La potenza è di 1.000 watt e questo garantirà un ottimo risultato dal punto di vista del risultato. Questo microonde retrò può contare anche sulla modalità grill. In generale, è un modello comunque molto semplice a cui non si può chiedere chissà quale funzione extra anche perché il suo prezzo rientra comunque in una fascia medio bassa, accessibile a tutti. C’è un timer che comunque tornerà utile in ogni occasione e vi avviserà con un segnale acustico quando sarà terminato il programma. Da segnalare che i pulsanti sullo schermo non sono abbastanza chiari e quindi è necessario affidarsi al manuale di istruzioni per capire di cosa si tratta.

Specifiche

  • Potenza (W): 1000 watt
  • Capacità (litri): 20
  • Grandezza del piatto: 37 cm
  • Dimensioni (cm): 44.5 x 36 x 25.5 cm
  • Peso (kg): 10,8
  • Funzioni: timer, display digitale

Controlla il prezzo


Guida all’acquisto

In questa guida vedremo tutte le caratteristiche più importanti dei forni a microonde, tra cui le varie tipologie presenti sul mercato e tutte le caratteristiche e le modalità presenti. Capiremo anche come pulirlo e quali sono i migliori brand disponibili sul mercato. Insomma, alla fine, conoscerete tutto su questo mondo e riuscirete a trovare senza problemi il miglior forno a microonde.

Come funziona un microonde?

Il forno microonde da alcuni anni è entrato a far parte delle cucine italiane e non solo. Il suo utilizzo, infatti, è abbastanza diffuso, anche perché permette di riscaldare o scongelare il cibo in pochissimi secondi. Questo ovviamente permette un doppio risparmio: economico e di tempo. Ma il microonde come funziona? Dovete sapere che all’interno del forno c’è un magnetron, ovvero uno strumento che serve a produrre le microonde. Una volta attivato il forno, il magnetron si attiva e produce circa 5 milioni di microonde al secondo. Queste interagiscono con le molecole di acqua e con i grassi. Per interagire intendiamo che le mettono in movimento. Le molecole, perciò, muovendosi milioni di volte al secondo, finiscono per scontrarsi tra loro e produrre calore. Ovviamente più tempo tenete accesso il microonde più si sconteranno tra loro le molecole di acqua e più diventeranno calde.

Di tanto in tanto ritornano diverse leggende che accuserebbero le onde elettromagnetiche prodotte dal forno di essere pericolose per la salute e che i cibi riscaldati in questa tipologia di forno possano essere cancerogeni. Non c’è nulla di più falso così come dimostrato anche scientificamente. Per quanto riguarda le onde, queste sono potenzialmente pericolose per l’uomo ma dovrebbe esserne esposto direttamente. In questi forni, invece, ci sono delle reti di metallo create appositamente per evitare la dispersione delle onde. Stesso discorso anche per quanto riguarda la possibilità che i cibi possano essere cancerogeni. Dovrebbero essere esposti davvero per tantissimo tempo e ad un numero di microonde sicuramente maggiori per rischiare di diventare pericolose.

Tipi di microonde

Vediamo adesso nel dettaglio quali sono le principali tipologie di forni a microonde che potrete trovare in giro nei negozi o sul web. Conoscerle vi servirà sicuramente a trovare il modello giusto per voi, ed evitare perdite di tempo e di soldi.

Microonde da appoggio

Questa è forse la versione più popolare di forno a microonde che potrete trovare in giro. È un fornetto molto spesso di piccole dimensioni che può essere appoggiato su qualunque mobile della cucina (a patto che ci siano alcuni centimetri alle spalle) ed essere spostato senza alcuna difficoltà. Ovviamente questo è uno dei suoi punti di forza, visto che non è ingombrante ma riesce comunque ad offrire delle ottime prestazioni. Inoltre il prezzo è abbastanza basso, e quindi accessibile a tutti. Tra i suoi contro c’è ovviamente il fatto che potrebbe non essere sufficientemente grande se deve essere utilizzato per famiglie numerose.

Funzionalità e funzionalità versatili: il microonde Over-the-Range

Questo, invece, è un modello molto particolare e ricercato che non troverete ovunque. Si tratta di un forno a microonde, definito anche Over The range, che viene installato al posto, o comunque all’interno della cappa della cucina. Quando viene montato al posto della cappa, significa che dispone anche di un sistema di ventilazione, che vi permetterà di usarlo allo stesso modo della cappa. Ovviamente non lo si può spostare. Le dimensioni possono variare in base alla vostra cucina, quindi da questo punto di vista non avrete problemi. Il prezzo, però, potrebbe essere abbastanza alto.

Microonde da incasso

Anche in questo caso si tratta di un modello tra i più popolari, anche perché uno dei più utilizzati. Tra i suoi punti di forza c’è il fatto che può essere posizionato all’interno di una cucina, e questo vi aiuterà a risparmiare dello spazio. Ovviamente se lo acquistate insieme alla cucina sarà molto più facile abbinare il colore. Qualora, invece, lo vogliate acquistare dopo, dovrete prestare molta attenzione, affinché si intoni completamente con l’arredamento.

Tipologie di cottura

Ecco alcune caratteristiche per quanto riguarda il sistema di cottura e le varie modalità utilizzate nei forni a microonde.

Microonde standard

Il modello standard di forno a microonde è quello più semplice e popolare. Serve soprattutto a scongelare il cibo o a riscaldarlo. Non ha funzioni extra e non può cuocere gli alimenti. Ovviamente è il modello più economico, ma le sue caratteristiche sono limitate. È la prima tipologia di forno a microonde realizzato e messo in commercio.

Microonde con funzione grill

Questa versione di forno a microonde ha praticamente le stesse caratteristiche del modello precedente, però con una differenza abbastanza importante, ovvero la funzione grill. Questa servirà per riscaldare ad altissime temperature, e quindi in pochissimi secondi, la parte superiore del cibo dando quel tipico effetto di croccantezza che si ha quando si cuoce sulla griglia. Bisogna stare attenti, però, ad un particolare. Questo è un normale forno a microonde con la funzione grill e quindi non può cuocere gli alimenti. Serve solo a scongelare, riscaldare e dare quella tipica croccantezza sulla parte superiore del cibo. Il forno a microonde che può anche essere utilizzato per cucinare è il modello combinato, di cui parleremo nel prossimo paragrafo.

Microonde combinato

Il forno microonde combinato è il modello più completo, anche perché può essere utilizzato anche come un normale forno. Ha la funzione di scongelare il cibo, riscaldarlo ma anche cuocerlo grazie alla funzione di forno ventilato. In poche parole, l’aria calda prodotta verrà fatta circolare all’interno dell’area di cottura proprio come in un forno tradizionale. In tantissimi modelli, poi, è presenta anche la funzione grill. Ovviamente il suo prezzo è leggermente più alto rispetto alla media.

Microonde a vapore

In questo modello di microonde c’è anche una funzione davvero particolare, ovvero la cottura a vapore. In poche parole all’interno di questa tipologia di forno a microonde c’è un piccolo contenitore al cui interno viene inserita l’acqua. Questa viene riscaldata ad altissime temperatura e il vapore prodotto viene fatto circolare in tutta l’area di cottura. In questo modo il cibo cotto sarà più denso, tenero e non perderà tutte l sue proprietà organolettiche. Ovviamente il forno microonde vapore ha anche tutte le altre tipiche funzioni.

Le dimensioni contano: la soluzione migliore per la tua cucina

Due delle caratteristiche più importanti quando si è in procinto di acquistare un forno a microonde sono sicuramente le dimensioni, sia interne che esterne. In pratica, quelle interne indicano la grandezza dello spazio di cottura e sono indicate in litri. Le dimensioni microonde esterne, invece, sono quelle tradizionali. Queste solitamente vanno di pari passo. Ovvero più grande è la capacità interna, maggiori saranno le misure. Vediamo alcune indicazioni sulle tipiche misure standard.

  • 17 litri: è uno dei microonde più piccoli in circolazione ed è adatto principalmente ad una o due persone. Le sue misure standard sono: 46 centimetri di larghezza, 29 di altezza e 32 centimetri di profondità.
  • 20 litri: un microonde 20 litri è perfetto per due persone. Le sue dimensioni, che ricordiamo possono sempre variare di qualche millimetro da un modello all’altro, sono di 44 e 45 centimetri di altezza, 25 e 26 di larghezza e 33 o 34 centimetri per la profondità.
  • 25 litri: questo è sicuramente un modello perfetto per tre persone che vogliono ottenere un risultato di alta qualità e misure abbastanza ridotte. Il microonde 25 litri è largo 48 centimetri, ha 30 centimetri di altezza e 39 di profondità.

Ci sono poi misure non standard, sia molto piccole come ad esempio il microonde portatile, sia molto grandi, che però variano in base al fornitore e all’azienda che ha progetto questo elettrodomestico. Vi consigliamo, comunque, di controllare sempre bene le misure per evitare di acquistare un prodotto che poi non vi tornerà utile.

La potenza del vostro microonde: di quanti watt avete bisogno?

Dalla potenza microonde dipendono due fattori: la velocità e il consumo di energia e quindi il costo sulla bolletta. Ecco perché bisogna sempre dare uno sguardo al wattaggio prima di acquistare un forno, o anche un qualsiasi elettrodomestico.

Possiamo dire che la potenza media di un forno a microonde standard è di circa 700 o 800 watt, anche perché al di sotto di 700 watt potrebbe essere inutile e non riuscire a riscaldare i cibi. Però il nostro consiglio è di cercare un forno che abbia sempre una potenza maggiore ma regolabile. In questo modo per la maggior parte degli alimenti potrete utilizzare una potenza media. Ci sono però alcune funzioni microonde che richiedono un’energia maggiore e quindi meglio averla a portata di mano e attivarla al momento del bisogno.

Ad esempio, la funzione grill richiederà almeno 900 o 1.000 watt se non di più e se il forno non dovesse riuscire ad arrivare a questa potenza, il risultato non sarà per nulla accettabile. Alcuni alimenti, poi, richiedono una maggior fonte di calore e quindi è meglio non precludersi la possibilità di avere oltre 1.000 watt a vostra disposizione. Ricordate, però, di avere sempre la possibilità, sia tramite una rotella oppure tramite un display, di aumentare o diminuire la potenza secondo le vostre esigenze.

Caratteristiche da guardare: le basi

Quali caratteristiche deve avere il vostro forno a microonde e come riconoscere quelle importanti dalle superflue? Questa è una domanda sicuramente importante a cui vogliamo dare una risposta anche perché oltre a incidere sul prezzo, caratteristiche e funzionalità, renderanno il vostro microonde più o meno utile. Nei prossimi paragrafi vedremo tutto nel dettaglio così potrete conoscere le varie caratteristiche e capire le migliori per le vostre esigenze di cucina.

Giradischi e vassoi

Piastra rotante oppure no? Prima di rispondere a questa domanda dobbiamo chiarire che esistono due tipologie di piatti. C’è il vassoio estraibile che ruota durante la cottura e uno invece che resta fermo. Tra i due c’è una notevole differenza. Nel primo, infatti, oltre al fatto che il vassoio è estraibile, è facilmente lavabile. Inoltre, la rotazione del piatto e quindi del cibo permetterà una cottura, o uno scongelamento, più omogeno e quindi un risultato migliore.

Griglie da cucina

Le griglie di cottura sono un elemento indispensabile per tutte quelle persone che vogliono ottenere una cottura della carne simile a quella che avresti sulla griglia. Si tratta di una sorta di piano più alto che presenta diversi vantaggi. Ad esempio vi permetterà anche di cuocere più porzioni di cibo contemporaneamente. Una può andare sul piano superiore, mentre l’altra sotto la griglia. Inoltre, vi garantirà una cottura omogenea anche nella parte inferiore del cibo che, altrimenti, si troverebbe sul vassoio. Ovviamente dovete anche decidere se acquistare un forno con la griglia già installata e non rimovibile oppure uno che invece ne permette la rimozione. Bisogna considerare che un forno con la griglia già montata non permetterà l’utilizzo di grosse tazze o contenitori alti per liquidi.

Pulsante di avvio rapido

Seppur non sia certamente la funzione più indispensabile per quanto riguarda il forno a microonde, ha comunque una certa importanza. Parliamo di un pulsante che una volta schiacciato farà attivare il microonde per 30 secondi. In questo modo, non dovrete impostare il timer manualmente e tutto sarà più semplice. Inoltre, seppur vi sembra inutile, dovete considerare che molto spesso 30 secondi è il tempo necessario per l’utilizzo del microonde, ad esempio per riscaldare un bicchiere di acqua o di latte e, quindi, nel lungo periodo, vi farà risparmiare un bel po’ di tempo.

Funzione di scongelamento intelligente

La funzione scongelamento è una delle più importanti, ma dovete sapere che in alcuni modelli non è presente. Questi ultimi, infatti, vi serviranno solo per riscaldare i cibi. Se invece avete l’esigenza di questa particolare funzione, assicuratevi di controllare sempre se nel forno a microonde che state acquistando è presente oppure no e non datelo per scontato. Anche perché correte il rischio di acquistare un modello che poi sarà completamente inutile. Inoltre, non c’è solo una tipologia di scongelamento. Nei modelli più recenti, infatti, avrete una funzione di scongelamento intelligente, ovvero che riuscirà contemporaneamente a scongelare e riscaldare il cibo in modo omogeno, senza però cuocerlo.

Funzione grill

Di questa funzione abbiamo già parlato in qualche paragrafo precedente, ma vista la sua importanza vogliamo soffermarci ancora un po’. In pratica il forno a microonde che dispone del grill ha una modalità di riscaldamento molto più potente nella parte superiore e quindi agirà in maniera più efficace sulla parte superiore del cibo. L’obiettivo è quello di creare quella piacevole e gustosa crosticina croccante sul cibo, proprio come se fosse cotto sulla griglia. Quando state per acquistare un forno a microonde grill, dovete valutare un aspetto. Considerate, infatti, che alcuni forni potrebbero avere la modalità grill e quella microonde ma queste agiscono in due momenti diversi. Cioè, dovete attivare prima il microonde e poi il grill. Altri, invece, chiamati anche “combinati”, vi permetteranno di usare entrambe le funzioni nello stesso tempo facendovi risparmiare un bel po’ di tempo.

Caratteristiche da guardare: extra

Passiamo ora a vedere alcune caratteristiche extra che potrebbero rendere l’esperienza con il vostro forno microonde molto più interessante. Ovviamente vedremo nel dettaglio anche queste varie modalità, così potrete decidere nella massima calma se vi possono essere utili o meno. Dovete considerare, infatti, che anche in questo la presenza o meno di alcune funzioni può incidere nettamente sul costo dell’elettrodomestico, oltre alla sua utilità.

Possibilità di disattivare i segnali sonori

Se non volete essere infastiditi dai vari segnali acustici prodotti dal forno, allora dovrà avere questa funzione. In poche parole, infatti, questa modalità vi consentirà di mettere in modalità silenziosa il forno, magari quando avete ospiti oppure siete impegnati in una riunione di lavoro al telefono o in videochiamata. Ovviamente questo ha anche uno svantaggio, ovvero che dovrete stare attenti ai tempi e non dimenticare il cibo nel forno.

Blocco di sicurezza per bambini

Ovviamente tra i punti principali legati alla sicurezza, c’è anche il blocco bambini, ovvero una funzione che farà sì che lo sportello del forno resti bloccato. Non può quindi essere aperto in modo accidentale, ma bisogna cliccare un apposito tasto. È una funzione davvero utile soprattutto se si hanno bambini piccoli in casa. Attivare questa funzione è molto semplice, e basta solo premere un apposito tasto per alcuni secondi e sentire il rumore di chiusura dello sportello. Ovviamente per sbloccarlo dovrete seguire lo stesso procedimento.

Tecnologia di riscaldamento inverter

Alcuni modelli, soprattutto quelli più recenti sono dotatati di una funzione molto particolare: ovvero la possibilità di riscaldare il forno con la tecnologia inverter. Si tratta di un sistema attraverso il quale il forno produrrà delle microonde con continuità ma ad una potenza inferiore. Con questo potrete riscaldare il cibo o scongelarlo senza correre il rischio di cuocerlo inavvertitamente. Questo, inoltre, garantirà anche una cottura molto più omogena e un risultato eccezionale anche dal punto di vista del gusto. Sarà ideale anche per cuocere alcune tipologie di cibo ma, con questo, non significa che un forno del genere possa sostituire quello combinato.

Funzione croccante

La funzione Crisp microonde è una modalità particolare che può essere azionata solo da alcuni forni ed, inoltre, è necessario che si abbia una particolate teglia o un piatto apposito. In pratica, questo piatto Crisp microonde diventerà praticamente rovente, permettendo un’ottima cottura dei cibi anche nella parte inferiore o sui lati. Giusto per fare un esempio, potrete utilizzare questa funzione per cuocere la pizza.

Modalità ecologica

Ormai molti forni a microonde hanno diverse funzionalità ecologiche e di rispariamo energetico. Tra queste, in particolare, c’è lo spegnimento automatico quando non è in funzione, oppure se dovesse essere in funzione il display resterà spento fino a quando non lo si tocca o si preme un tasto. Inoltre, il forno è realizzato con materiali riciclati o comunque riciclabili. In questo modo potrà avere una seconda vita in futuro. Ovviamente la modalità ecologia ha un doppio vantaggio, sia economico che di rispetto dell’ambiente in cui viviamo, ed è per questo che molte case produttrici stanno creando elettrodomestici eco-friendly.

Pulizia

Sapevate che alcuni forni hanno la funzione di pulizia automatica? Nei modelli più recenti, infatti, è presente questa comoda modalità, detta anche pirolitica. In pratica all’interno del fondo si raggiungerà una temperatura di oltre 600 gradi e questo provocherà la distruzione dei residui di grasso e delle eventuali incrostazioni. Ovviamente, durante questa funzione, lo sportello del forno non potrà essere aperto e tornerà ad essere disponibile solo al termine della pulizia.

Altri forni, invece, hanno un rivestimento antibatterico. In poche parole, gran parte dei batteri non potranno restare attaccatati alle pareti interne del forno e quindi potranno essere rimossi facilmente una volta che si provvederà alla pulizia, sia manuale che automatica.

Alcuni modelli avranno un rivestimento antibatterico.

Cosa fare e cosa non fare quando si usa un microonde

Il forno a microonde è uno strumento molto semplice da utilizzare, gestire e anche pulire. Ovviamente, però, come ogni elettrodomestico ci sono alcune cose che si possono fare e altre che invece è meglio non fare. Ecco una piccola lista di regole semplici e basilari da seguire per utilizzare al meglio il vostro forno a microonde.

Cosa si può fare

  • Riscaldare il cibo. Gran parte del cibo può essere tranquillamente riscaldato all’interno del forno a microonde.
  • Scongelare. Ovviamente una delle funzioni più importanti riguarda proprio la possibilità di scongelare il cibo all’interno del forno a microonde. L’unica cosa a cui dovete stare attenti è il recipiente utilizzato.
  • Formaggi, bevande e pesce. Alcuni cibi molto delicati come i formaggi o il pesce possono essere riscaldati o anche cucinati senza alcun problema all’interno di un forno a microonde. Potrete anche preparare ogni tipo di bevanda, anche se bisogna stare attenti a non far bollire troppo l’acqua che rischia di schizzare.
  • Frutta: anche la frutta può essere cotta o riscaldata con le microonde.

Cosa non si può fare

  • Non utilizzare recipienti in alluminio. Questo materiale, infatti, non deve assolutamente venire a contatto con le microonde. C’è il rischio di scintille.
  • Se volete riscaldare zuppe o sughi, ricordate sempre il coperchio. Nel microonde, infatti, potrebbe iniziare e bollire e vi ritroverete tutto il rivestimento macchiato.
  • Questo è una regola molto poco conosciuta, ma davvero importante. Non riscaldate il peperoncino che ha la buccia molto resistente e quindi le microonde rischiano di renderlo nocivo per la salute umana.
  • Niente uova. Questa è una regola sicuramente più nota, ma meglio ribadirlo anche perché l’effetto che otterrete sarà sempre lo stesso; ovvero, l’uovo esploderà e state certi che ripulire l’interno sarà molto difficile.
  • Plastica e carta da evitare. Anche in questo caso il rischio principale è che si incendino durante la cottura al microonde.

Quanto costa un microonde?

I prezzi di un forno a microonde ovviamente variano molto in base all’azienda che li produce, alla grandezza e alla tecnologia che utilizzano e alle varie funzioni e caratteristiche che abbiamo visto nei precedenti paragrafi. In linea generale, comunque, le fasce di prezzo sono queste:

  • Economico: i forni tra i 70 e 100 euro sono quelli molto semplici e che presentano poche funzionalità. Naturalmente svolgono ugualmente il loro compito, ovvero riscaldare e scongelare.
  • Fascia media: in questa fascia, ovvero tra i 100 e i 200 euro, troverete i forni più grandi e quelli che iniziano ad avere diverse caratteristiche particolari.
  • Fascia alta: oltre i 200 euro ci sono i forni grandi e quelli di ultima generazione e combinati. Insomma ci sono tutti i modelli migliori presenti sul mercato. Considerate, però, che non sempre un forno con tutte le funzionalità possibili sia quello giusto per voi, che magari neanche avete bisogno di tante modalità diverse.

Migliori marche

Passiamo ora a vedere quali sono le migliori marche microonde mondiali impegnate nella realizzazione di forni a microonde. Dovete sapere, infatti, che anche questo aspetto ha una certa importanza e dal costruttore del forno potrete già iniziare a farvi un’idea della qualità e del prezzo. Eco perché vi parleremo solo dei leader mondiali che garantiscono un livello altissimo.

Candy

È una delle aziende più importanti al mondo per quanto riguarda la realizzazione di forni a microonde ma non solo. Inoltre, è un gruppo italiano, nato nel 1946, che punta sulla qualità dei materiali e sullo sviluppo. I suoi microonde prezzi sono nella media e quindi accessibili a tutti.

Samsung

C’è davvero poco da dire su questa azienda sudcoreana leader mondiale in tutti i campi che riguardano la tecnologia, tra cui anche i forni a microonde. La sua forza è sicuramente lo sviluppo e il design molto accattivante combinati a prezzi che rispecchiano l’alta qualità dei materiali.

Whirpool

L’azienda americana è un altro dei pilastri per quanto riguarda la creazione di elettrodomestici. Parliamo di una società con oltre 100 anni di storia e con milioni di prodotti venduti in tutto il mondo. La sua qualità, quindi, è innegabile e l’apprezzamento dei clienti lo dimostra giorno dopo giorno.

Severin

In questo caso parliamo di un’azienda tedesca nata oltre 60 anni fa e che, nonostante non sia tra le più conosciute al mondo, è riuscita ad imporsi in tutta Europa. Tra i suoi punti di forza c’è un altissimo standard a livello qualitativo, che rende i suoi prodotti indistruttibili.

FAQ

Forno a microonde combinato: cosa significa?

È un forno a microonde che presenta tre diverse funzioni che possono essere azionate anche insieme. Le funzioni in questione sono microonde, grill e ventilato.

Cos’è un piatto Crisp per microonde?

Si tratta di un piatto da utilizzare appositamente con la modalità Crisp. Questo, infatti, è creato per diventare praticamente rovente e quindi favorire la cottura degli starti inferiore e laterali del cibo e renderli croccanti. Tra i cibi più usati con questa funzione, c’è sicuramente la pizza.

Tutti i microonde possono utilizzare il piatto Crisp?

No, è necessario che il forno a microonde, oltre ad avere un piatto apposito, abbia anche una modalità specifica che azioni la funzione Crisp. In ogni caso potreste provare ad utilizzarlo, ma il risultato non potrà mai essere uguale a quello ottenuto con la modalità Crisp.

Potete sterilizzare i barattoli in un microonde?

Certo, sterilizzare vasetti microonde è uno dei sistemi più utilizzati. Basta solo inserire due dita d’acqua, chiudere bene il coperto e lasciarli due minuti circa nel forno.

Il microonde fa male alla salute?

Assolutamente no. La storia che il microonde fa male alla salute è una legenda. Dal microonde, infatti, le onde non possono mai uscire all’esterno del forno visto che è realizzato con un’apposita retina che impedisce la fuoriuscita. Il cibo scongelato, riscaldato o cotto con le microonde, poi, non raggiunge mai quella gradazione in cui può potenzialmente diventare pericoloso.

Come pulire un microonde?

Potete utilizzare acqua e bicarbonato oppure un sapone molto delicato per piatti. Ricordate però di pulire bene e risciacquare più volte così da evitare che restino tracce del detergente all’interno.

Quando è il momento di cambiare il microonde?

Se vi state chiedendo quando cambiare il microonde, sappiate che dipende anche, e talvolta soprattutto, dal modo in cui lo pulite o utilizzate. Inizierete a notare i primi segni di usura dopo alcuni anni. Ricordate però di controllare sempre l’interno durante la fase di pulizia e notate se ci sono delle piccole crepe o dei graffi. Inoltre, provvedete a sostituirlo quando ci sono degli strani rumori.

Dove mettere il microonde in cucina?

Questa è sicuramente una vostra scelta. L’importante è che si torvi leggermente staccato dal muro. Potete anche appoggiarlo su una mensola visto che la parte esterna non diventerà mai incandescente.

Conclusione

Eccoci alla fine di questa guida sui forni a microonde. Crediamo di aver toccato davvero ogni punto possibile, passando dalle varie tipologie presenti sul mercato alle caratteristiche più importanti e anche quelle extra. In questo modo, infatti, avrete tutte le conoscenze possibili per approcciarvi al mercato e trovare il modello giusto per voi. È davvero importante riuscire a capire, prima di passare alla ricerca e all’acquisito, quali sono le caratteristiche indispensabile che deve avere il miglior forno a microonde per voi. In questo modo, infatti, risparmierete soldi e anche molto tempo, oltra ad avere il modello giusto per la vostra casa.

Clicca per votare questo post!
Totale: 3 Media: 3.7
Back to top button